Background ADV
  • Mercoledì 24 Aprile 2019 - Aggiornato alle 23:51

Nella città più inquinata d'Italia non si prendono provvedimenti per la salute e l'ambiente

Nella città più inquinata d'Italia non si prendono provvedimenti per la salute e l'ambiente

"Il prefetto ha riunito il commissario di Avellino e i sindaci dell'hinterland sulla questione inquinamento atmosferico. Siamo del tutto insoddisfatti anzi arrabbiati sull'esito della riunione. Al di là della stazione di monitoraggio sulla quale sta lavorando bene il comune di Avellino non si è deciso assolutamente niente. Hanno in testa il traffico e le caldaie, non una parola sulle emissioni industriali! Siamo la città con un valore medio annuo di PM10 42 microgrammi per metro cubo, più di Milano e più di Torino! E che si fa? Niente! Non ci è stata data nessuna risposta alla nostra lettera aperta, corretta e cortese, sottoscritta da 12 associazioni impegnate sul territorio.

Avellino ha un'incidenza di malattie neplastiche uguale o inferiore alla media nazionale? Sì? Quando? Nel 2012! Nel 2012 e sull'intero territorio provinciale. Non si sa qual è la situazione nella valle del Sabato o in altre realtà critiche. Sarebbe utile evitare di dare dati approssimativi! A giorni presenteremo i dati per dire parole di verità e avanzare proposte di intervento immediato non tra anni! Veramente Mo Basta!" A comunicarlo in una nota l'associazione Salviamo la Valle del Sabato.

Ultima modifica ilMercoledì, 06 Febbraio 2019 18:48

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.