Cinquecentomila euro per gli operai idraulico-forestali in forza presso l’amministrazione provinciale di Avellino. Dalla Regione Campania arriva oggi il nulla osta per l’utilizzo delle risorse che verranno così impiegate per il pagamento delle spettanze dei lavoratori. A darne notizia Maurizio Petracca, presidente della Commissione Agricoltura del Consiglio Regionale della Campania.

petracca «Si tratta – commenta il presidente Petracca – di una boccata di ossigeno per i lavoratori forestali dell’amministrazione provinciale che da tempo attendono il pagamento delle mensilità arretrate. E’ un’azione amministrativa posta in essere dalla Regione Campania volta all’utilizzo di tutte le risorse nella disponibilità degli enti delegati per il pagamento dei salari dei forestali che ad oggi risultavano vincolate. Il provvedimento riguarda anche quei casi di utilizzo delle risorse già spese per i lavoratori delle comunità montane. E’ questo il segno più evidente del grado di attenzione che negli ultimi mesi si sta riservando alla vertenza della forestazione».

2 Commenti

  1. Mi chiamo Russo Marco e lavoro da 13 anni tempo determinato alla Provincia di Avellino presso il settore forestazione,da non confondersi con le comunita’ montane. Normalmente ogni anno la Regione stanzia i fondi con un Piano di Forestazione dove sono tabellati alle 5 Province campane e alle varie comunita’ montane il numero di operai OTI( operai tempo indeterminato) e OTD ( operai tempo indeterminato) a cui finanzia somme di denaro specifiche. Dal 2013 il sottoscritto ed i suoi colleghi OTD continua a realizzare la meta’ delle giornate stabilite senza capirne il perche’,senza sapere che fine fanno i soldi stanziati. Quest’anno 2016 addirittura dicono che non possono assumerci per le carenze di disponibilita’ economiche. Ma si puo’ capire se i soldi arrivano e che fine fanno, se poi gli amministratori continuano a ribadire che non è arrivato nulla. Addirittura dovevamo completare le giornate del 2015 circa 80 lavorative con i soldi ancora dello scorso anno…poi ad inizio gennaio la Dirigente Avv.Bilancio,ex Sindaco di Grumo Nevano, si è inventata la legge di stabilita’ senza sapere che per gli stagionali con contratto di bracciante agricolo come noi e non di dipendente pubblico la scusa non regge per il 2016….Bisogna denunciare alla magistratura? C’è una appropriazione indebita o una variazione di capitolato da parte di qualcuno? Che fine fanno i soldi se poi dalla Regione arrivano proclami di finanziamento.Quale è la verita’?

  2. Mi chiamo Russo Marco e lavoro da 13 anni tempo determinato alla Provincia di Avellino presso il settore forestazione,da non confondersi con le comunita’ montane. Normalmente ogni anno la Regione stanzia i fondi con un Piano di Forestazione dove sono tabellati alle 5 Province campane e alle varie comunita’ montane il numero di operai OTI( operai tempo indeterminato) e OTD ( operai tempo indeterminato) a cui finanzia somme di denaro specifiche. Dal 2013 il sottoscritto ed i suoi colleghi OTD continua a realizzare la meta’ delle giornate stabilite senza capirne il perche’,senza sapere che fine fanno i soldi stanziati. Quest’anno 2016 addirittura dicono che non possono assumerci per le carenze di disponibilita’ economiche. Ma si puo’ capire se i soldi arrivano e che fine fanno, se poi gli amministratori continuano a ribadire che non è arrivato nulla. Addirittura dovevamo completare le giornate del 2015 circa 80 lavorative con i soldi ancora dello scorso anno…poi ad inizio gennaio la Dirigente Avv.Bilancio,ex Sindaco di Grumo Nevano, si è inventata la legge di stabilita’ senza sapere che per gli stagionali con contratto di bracciante agricolo come noi e non di dipendente pubblico la scusa non regge per il 2016….Bisogna denunciare alla magistratura? C’è una appropriazione indebita o una variazione di capitolato da parte di qualcuno? Che fine fanno i soldi se poi dalla Regione arrivano proclami di finanziamento.Quale è la verita’?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui