È tanta la delusione in casa Avellino. I lupi al Partenio-Lombardi, davanti ai propri tifosi dopo mesi, perdono di misura con il Padova ed escono dai playoff. Pochi gli spunti offensivi, qualche svarione difensivo di troppo, ma è l’atteggiamento che lascia a desiderare.

Questi i voti dei calciatori biancoverdi.

FORTE 8: Compie due interventi semplicemente pazzeschi che mantengono a galla i lupi fino all’ultimo. Nemmeno un Forte in versione extra lusso, però, ha impedito la sconfitta

 

 

 

 

 

 

 

LAEZZA 6: Esce dopo 45′ di gioco dove, dal suo lato, fa quel che può per impedire le offensive biancoscudate. Sicuramente il migliore del terzetto difensivo iniziale

 

 

 

 

 

 

 

DOSSENA 5.5: Ha trovato il posto da titolare per la sua rocciosità e la sua personalità. Oggi non ha mostrato nessuna delle qualità. Forse la partita era troppo sentita

 

 

 

 

 

 

 

ILLANES 5: In occasione del gol è lui a perdere il calciatore biancoscudato che poi batte in rete indisturbato. In generale troppo teso e poco tranquillo, qualità che invece lo ha reso insostituibile fin da subito

 

 

 

 

 

 

 

RIZZO 6.5: In mezzo a tanta paura e poca qualità, lui ci mette personalità, grinta e buone giocate, come spesso fatto in questo finale di stagione. Ma era troppo, troppo solo

 

 

 

 

 

 

 

ADAMO 5: Prestazione assolutamente incolore. Tante giocate e decisioni sbagliate, non all’altezza della partita. Come tanti suoi compagni, certo, ma forse anche un po’ più degli altri

 

 

 

 

 

 

 

ALOI 5.5: Tanto, troppo nervosismo e poca sostanza. Ancora una volta non si è visto il centrocampista che tante volte in stagione ha fatto stropicciare gli occhi. Nel momento clou della stagione è venuto meno

 

 

 

 

 

 

 

D’ANGELO 5.5: È mancata la sua incisività in fase offensiva, troppo spaesato e responsabilizzato da compi difensivi che non gli consentono di pungere davanti. Quando devi segnare per forza, però, forse servirebbe avanzare di qualche metro

 

 

 

 

 

 

 

TITO 6: Una sufficienza più per la voglia e il cuore che per la qualità delle giocate. Oggi anche lui sbaglia tanto dal punto di vista tecnico, ma dà il massimo a livello di sforzo

 

 

 

 

 

 

 

FELLA 5: Ancora una volta, come spesso è capitato, non pervenuto. Un giocatore capace di grandi magie l’anno scorso, quest’anno ha fatto vedere ben poco le sue qualità. Ora ci si saluterà, senza troppi rimpianti

 

 

 

 

 

 

 

MANIERO 5.5: Combatte tanto, i palloni giocabili non sono granché, ma da lui, in una gara così importante, ci si aspettava sicuramente di più

 

 

 

 

 

 

 

ERRICO 7: Proprio nel momento del bisogno, il fantasista tanto atteso sembra accendere la luce. E infatti le uniche due chance della ripresa biancoverde sono sue, ma non riesce a trovare la porta

 

 

 

 

 

 

 

SANTANIELLO 6: A differenza di Fella si dà da fare, provando a rendersi pericoloso in area ma anche svariando sul fronte offensivo. Non ha però grandi chance di colpire

 

 

 

 

 

 

 

MICELI S.V.

 

 

 

 

 

 

 

DE FRANCESCO S.V.

 

 

 

 

 

 

 

BERNARDOTTO S.V.

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui