La volontà era stata anticipata dal direttore generale del Moscati, Renato Pizzuti, a inizio settimana, adesso arriva l’ufficialità anche dal Governatore della Campania: presso la Città ospedaliera si effettueranno le analisi dei tamponi.

Altri 58 posti in terapia intensiva e test sui tamponi”:
il Moscati attende ok

“Abbiamo avuto l’autorizzazione ad utilizzare altri due laboratori per i tamponi, quindi da oggi li esaminano anche il Moscati di Avellino e del Ruggi di Salerno, così da velocizzare ancora di più i tempi per individuare chi ha problemi”, annuncia il Governatore Regione Campania Vincenzo De Luca nel corso di un’intervista a Radio Crc. “Attualmente l’unico laboratorio accreditato era quello dell’ospedale Cotugno che proseguirà e farà anche supervisione sugli altri due centri. Su questo dobbiamo essere estremamente attenti e avere prudenza: ho notizie che negli ultimi giorni ci sono laboratori privati che fanno tamponi il più delle volte a pagamento ai cittadini che lo richiedono. I tamponi vanno fatti con grande serietà e affidabili altrimenti rischiamo risultati fantasiosi”.

De Luca sottolinea anche l’improvvisa carenza di donatori di sangue: “La mancanza di sangue è una delle tematiche che più mi preoccupa: abbiamo 7 bambini, oggi, in attesa di un trapianto di midollo al Santobono e c’è poco sangue disponibile. Faccio un appello a donatori: che riprendano a donare sangue, non c’è nessuna preoccupazione nel farlo. Vedremo di mettere in campo anche un camper per far stare tutti più tranquilli, bisogna fare in modo che non ci sia una carenza di sangue”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui