«Dobbiamo definire gli ultimi aspetti tecnici ma siamo a buon punto e conto di terminare il mio lavoro entro il termine stabilito». Così Mario Tommasino (nella foto in basso), commissario prefettizio che sta lavorando alla ricostruzione del consuntivo 2017, annuncia la consegna dei lavori entro la prossima settimana. Il funzionario prefettizio ha incontrato il sindaco Vincenzo Ciampi e l’assessore alle Finanze Gianluca Forgione. «Sarà la politica a decidere come procedere- chiarisce Tommasino- non mi sbilancio sulle cifre, ma sicuramente non si arriva a 60 milioni di euro. Restiamo in attesa delle ultime valutazioni contabili. E’ evidente che le decisioni vengono prese in rapporto allo squilibrio che verrà fuori. Dal punto di vista tecnico ci sono iniziative da prendere, ribadisco che siamo di fronte a problematiche comuni a tanti enti locali. Una condizione di deficit di un Comune può derivare da tante situazioni, ma non commento le scelte passate né future perché andrei oltre le mie competenze».

TomasinoA fugare qualche dubbio invece è l’assessore alle Finanze Forgione che conferma quanto preventivato all’atto del suo insediamento: «il maggiore disavanzo sarà di 10 massimo 15 milioni di euro. La cifra di 60 milioni, a cui pure il sindaco aveva fatto riferimento ieri nel corso del suo intervento in aula, non è tecnicamente il disavanzo ma la sommatoria di varie situazioni debitorie e fatture non pagate. In ogni caso nel prossimo consiglio comunale proietteremo delle slide per dare un quadro più veritiero e chiaro alla città».

Forgione annuncia l’arrivo del conto consuntivo in aula per fine ottobre, ma sembra escludere, al momento, l’ipotesi dissesto. «Del dissesto si parlava quando il legislatore non aveva ancora introdotto la possibilità del predissesto con un piano di riequilibrio che deve essere certificato dalla Corte dei Conti. La situazione, ripeto, dovrebbe essere quella inquadrata all’inizio di un maggior disavanzo di non oltre 15 milioni di euro. Entro la prossima settimana il commissario concluderà il suo lavoro, poi invieremo la documentazione al collegio dei revisori dei conti che dovrà rilasciare il suo parere. Contiamo – aggiunge l’assessore-di portare il consuntivo 2017 in aula prima della fine di ottobre».

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui