Lo scorso 18 agosto ha preso il via la VIII edizione della rassegna di cinema “Corto e a Capo”, ideata e diretta da Umberto Rinaldi che con coraggio e determinazione sta facendo crescere la rassegna che si svolge nel bellissimo anfiteatro di Venticano.

La rassegna è ormai nel vivo, terminerà il 25 agosto e ha un programma che merita sicuramente l’interesse del pubblico anche grazie ai tanti ospiti per una rassegna all’insegna della ripartenza fin dal titolo che, infatti, è “Il domani migliore” e vedrà come “guest” d’eccezione personaggi come: Sandra Milo, Carmine Ioanna, Amanda Sandrelli, Michele Placido e, come ormai tradizione, l’assegnazione del Premio Mario Puzo a Francesco Bruni. 

Carmine Ioanna

Dal mattino alla sera un ricco programma di laboratori, proiezioni, cinema diffuso nelle aree interne e, naturalmente cortometraggi. Il palco di sabato 21 agosto sarà infiammato dalle note del “gitano della fisarmonica”, l’irpino Carmine Ioanna con la sua ultima creatura musicale, Ioanna Music Company, un affascinante lavoro discografico in cui il pirotecnico artista, maturato fortemente dall’esperienza di oltre un anno in tour con il Cirque du soleil e dal lungo anno di pandemia, riversa tutta la sua voglia di un “domani migliore” e di una musica aperta e curiosa di spazi nuovi e nuove atmosfere. A condividere il palco con lui la splendida Amanda Sandrelli, attrice amata e versatile, che declamerà pagine de “Il tango del marinaio”.

Organizzato dall’Associazione di cultura cinematografica Daena Aps, in collaborazione con Regione Campania, Campania Film Commissione e con il patrocinio del Comune di Venticano, dell’EPT e della Provincia di Avellino, il festival ha una delle sue punte di diamante nell’obiettivo di avvicinare le periferie, le aree interne, al cinema attraverso il collante di pellicole dedicate a temi sociali.
“L’idea è quella che il cinema può contribuire al benessere psicologico e sociale delle persone – afferma Umberto Rinaldi – per questo il premio Immaginale è per noi uno dei momenti più importanti del festival. Negli anni è stato affiancato da altre sezioni: scolastica, lungometraggi, documentari e il premio relativo a cura di Slow Food è perfettamente in linea con l’associazione fondata da Carlo PetriniNucleo di CEAC – Premio Mario Puzo è il concorso che ogni anno ci entusiasma con centinaia di opere che arrivano da tutto il mondo.  Sono 62 quelle selezionate e in concorso, divise in otto sezioni che verranno proposte durante le giornate del Festival in diversi blocchi: mattutini, pomeridiani e serali. Il Festival è tantissimi eventi che puntellano la giornata dal mattino, ecco i principali: Sabato 21 agosto come di consueto, ci sarà una serata dedicata alla musica. Alla Cavea di Venticano si esibirà il fisarmonicista di fama internazionale Carmine Ioanna che sarà accompagnato dalle letture dell’attrice Amanda Sandrelli su testi de Il Tango del Marinaio di Giovanni Clementi. Domenica 22 agosto la proiezione a Mirabella del film “Cosa sarà” di Francesco Bruni, presente in sala, vincitore di due Nastri d’Argento e in nomination ai David di Donatello. Il film è una domanda aperta sul domani alla quale ognuno potrà dare la sua risposta. Sarà proprio Francesco Bruni a ricevere il Premio Mario Puzo in una serata che vedrà la partecipazione dell’attrice Sandra Milo, vincitrice da pochi mesi del David di Donatello alla carriera. Sandra Milo ci offrirà un nuovo sguardo sul suo percorso politico, umano e della sua fortunata stagione cinematografica con autori come Fellini, Rossellini, Gregoretti e Risi”. 
Per le prenotazioni, gli orari e tutte le informazioni per partecipare agli appuntamenti, che si svolgeranno nel rispetto delle norme anti-covid, si può consultare il sito: http://www.cortoeacapo.it/

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui