La stagione dell’Us Avellino è finita da poco, ma lo sguardo è già al futuro. Dopo la conferenza stampa della società, dove sono stati ufficialmente confermati il d.s. Salvatore Di Somma e il tecnico Piero Braglia, si inizia a programmare quel che sarà.

Il primo nodo da sciogliere resta quello del ritiro. La società avrebbe sondato Sturno, ma ci sarebbe da risolvere la questione dell’appoggio alberghiero. Non sembra essere al momento considerata la pista che porta al nord Italia, con il tecnico toscano che preferirebbe restare in zone più vicine. Un’altra prerogativa per Braglia è quella del manto, che deve essere in erba.

Dunque, ad ora, le ipotesi più probabili portano fuori regione ma senza allontanarsi troppo: in pole position Marche e Abruzzo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui