Rugby – Riparte la Fir Campania, Armonico fiduciaria per l’Irpinia. Stagione 2021/2022 nel segno della semplificazione

Napoli, insediato il Consiglio targato Calicchio. Stabilite le prime deleghe, il vicepresidente sarà Melillo. Fabrizio Senatore torna al lavoro con la nomina a membro della Commissione ‘Rilancio Sud’. Fiduciari provinciali, l’Irpinia propone l’arianese Armonico: “Grata per la fiducia accordatami, cercherò di contribuire al rilancio delle aree interne”. Stagione 2021/2022, pronte le nuove norme indirizzate alla facilitazione della ripartenza agonistica. Avellino e Ariano, proseguono i Campi Estivi e gli incontri in Villa all’insegna dell’entusiasmo e della formazione. Mernone: “Segnale incoraggiante per il futuro”. La Fir diventa arcobaleno e dice no a ogni forma di discriminazione sessuale. VI Nazioni 2022, diramato il calendario delle gare

Annachiara Armonico nella foto di cittadiariano.it

Con l’insediamento del consiglio Calicchio – avvenuto sette giorni fa – anche la Campania entra ufficialmente nel nuovo quadriennio rugbistico guidato da Marzio Innocenti. Il consesso di ratifica della nomina del neo-presidente regionale Giuseppe Calicchio e dei consiglieri Melillo, De Angelis, Manzo e Palomba si è tenuto in presenza presso gli uffici del Coni di Napoli e ha, tra le altre attività, anche sancito l’elezione all’unanimità del vice presidente, Giovanni Melillo, che, curiosità, è l’unico dirigente riconfermato dello scorso mandato. Sempre a Melillo è stato anche prorogato l’incarico di presidente della Commissione Tecnica Regionale. Per quanto riguarda le altre deleghe, Emilia De Angelis sarà la responsabile per lo sviluppo del rugby femminile e per salute, medicina e assistenza, Roberto Manzo si occuperà dell’organizzazione gare, mentre Sebastiano Palomba curerà la formazione e sviluppo. “Dobbiamo lavorare sodo da subito per il progresso dell’intero movimento regionale – ha dichiarato Calicchio a margine della seduta – con il massimo dell’apertura verso tutti i club, dai più grandi a quelli periferici”.

L’assise federale ha inoltre avviato l’iter per la nomina dei fiduciari provinciali, ed in questo senso per l’Irpinia ci saranno importanti novità. Avellino Rugby e Ariano Rugby hanno infatti stabilito di comune accordo, con l’avallo della Fir Campania, di proporre per la carica il nome di Annachiara Armonico, portavoce della società del Tricolle, e l’ex giocatore, nonché tecnico e dirigente del club del capoluogo, Carmine Caliano, in qualità di vice-fiduciario. Per l’ufficializzazione delle nomine bisognerà attendere, come si ricorderà, il disco verde della federazione nazionale, che verosimilmente arriverà entro la fine di giugno. In ogni caso tutto lascia presagire che non dovrebbero esserci intoppi burocratici. “Sono molto contenta per la fiducia accordatami e per lo spazio che è stato dato alla realtà arianese – ha detto in proposito Armonico – Per noi è un’ottima occasione per stringere nuovi contatti e farci conoscere al di fuori del nostro territorio. Anzi, l’obiettivo che ci prefiggiamo è proprio quello di far crescere il rugby regionale e provinciale anche nelle aree più piccole e periferiche, con la speranza di essere in grado di assolvere al meglio questo compito”.

Sempre in tema di nomine, gli scorsi giorni hanno materializzato un nuovo importante incarico anche per l’ex presidente del Comitato Campano, Fabrizio Senatore. Marzio Innocenti ha voluto infatti ‘omaggiare’ il lavoro reso alla federazione da Senatore nei suoi nove anni di mandato inserendolo tra i membri della neonata Commissione “Rilancio Sud” della Federazione Italiana Rugby. L’organismo, preposto all’impulso alla disciplina nel Mezzogiorno, sarà presieduto dal consigliere nazionale Grazio Menga, e sarà composto, oltre che da Senatore, anche da un’altra conoscenza del rugby campano, l’ex azzurra Silvia Gaudino, attualmente in forza all’Arechi Rugby in qualità di allenatore e Tecnico Sviluppo Femminile per il Comitato Regionale Campania. Gli altri membri saranno il vice presidente Fir Giorgio Morelli, Giuseppe Artuso, Carlo Festuccia e Massimo Giovanelli. “Sono onorato della nomina – ha commentato Fabrizio Senatore – Si tratta di un incarico assolutamente non semplice, ma la scelta del Consiglio Federale è la conferma di quanto sia condivisa l’esigenza che il rilancio del rugby al sud sia imprescindibile per una ripartenza del nostro amato sport su tutto il territorio nazionale”.

Intanto, mentre anche in Campania proseguono le attività facoltative, il massimo organismo della palla ovale italiana ha cominciato a lavorare per la stagione prossima ventura. Il primo atto ufficiale in questo senso è stata l’ufficializzazione della Circolare Informativa 2021/2022, documento preposto alla ripartenza e redatto – come si legge nella nota federale – “secondo principi di facilitazione che, tenendo in massima considerazione le necessità dei club, consentano per la stagione sportiva 2021/22 un’agevole ripresa dell’attività dell’intero movimento”. Tra le principali novità introdotte si segnalano la possibilità di riaffiliazione dei club anche in assenza dell’attività minima per l’assolvimento dell’obbligatorietà, la sospensione delle tasse per il tesseramento, la disputa della serie C maschile quale categoria unica, articolata su una fase regionale, una interregionale, una nazionale. Altre norme riguarderanno l’organizzazione delle categorie juniores, ma anche in questo caso il dispositivo sarà ispirato a principi di semplificazione e facilitazione.

Sullo sfondo alcuni ragazzi dei Campi Estivi dell’Avellino Rugby durante una lezione di scacchi. In primo piano la responsabile Idanna Roca

Spostando il focus sul piano provinciale, sia in casa Avellino che ad Ariano proseguono le iniziative di ritorno alla normalità per l’ultimo scorcio della più tormentata stagione rugbistica del recente passato. Nel capoluogo i Campi Estivi del Santo Spirito sono giunti alla seconda settimana e, come conferma coach Mernone, i primi risultati sono incoraggianti. “Le attività procedono all’insegna dell’entusiasmo – spiega – e con una buona risposta nelle adesioni. È un segnale eloquente della voglia di fare sport dei ragazzi ed è il migliore auspicio per l’avvio della preparazione a settembre, dove la priorità sarà proprio il lavoro con le categorie juniores”. Tra una disciplina sportiva ed un‘altra i giovani aspiranti sportivi, coordinati dai responsabili Caliano e Roca, hanno anche ‘assaggiato’ l’esperienza rugbistica dell’ex allenatore dei biancoverdi, Luigi Rea, che ha tenuto una lezione dedicata lo scorso lunedì. Domani mattina si replicherà, con una sessione didattica che sarà diretta dall’attuale coach, Antonio Mernone.

Intanto lo staff del sodalizio ha fatto richiesta al Comune per la fruizione del Santo Spirito anche dopo l’orario di chiusura al pubblico, fissato attualmente per le 20.00. Come già avvenuto in passato, l’intenzione è quella di poter dare spazio anche agli atleti più grandi, con le attività serali di touch rugby per ricompattare il gruppo seniores e traghettarlo fino a settembre, quando si tireranno le somme sulle iscrizioni ai campionati. Infine la festa del Solstizio d’Estate ed il 19esimo compleanno del club del presidente Roca, che, come già prospettato, per il momento non si celebrerà. L’intenzione di trasformare la ricorrenza in un ‘open day’ domenicale resta valida, tuttavia ad oggi non è stata ancora individuata una possibile data. Sul Tricolle proseguono gli incontri in Villa Comunale per gli sportivi in erba, con la novità che il progetto ludico-didattico è stato allargato anche ai più piccoli di 5 anni. “Si sta creando un bel gruppo in un bell’ambiente – informa Armonico – e l’auspicio è che i numeri crescano sempre di più”. Per quanto riguarda la seniores, l’obiettivo del club di Francesco Pagliarulo è di ripartire a metà luglio, mentre per l’organizzazione della visita del neo-presidente Calicchio bisognerà aspettare ancora qualche settimana.

Chiudiamo con due notizie di carattere nazionale ma di interesse generale. La prima riguarda un tema che anima il dibattito pubblico da tempo e che è stato recentemente riportato all’attenzione delle masse dagli Europei di calcio: la lotta per i diritti umani. Attraverso la propria pagina facebook la Fir Italia ha infatti assunto una posizione istituzionalmente definita ed avversa in rapporto ad ogni forma di discriminazione, anche rispetto agli orientamenti sessuali. “Un’azione tangibile – ha dichiarato in proposito Innocenti – che non solo ci allinea pienamente al Coni per quanto riguarda il rifiuto di ogni forma di discriminazione, ma che certifica la piena volontà di questa governance di contribuire, in qualità di istituzione sportiva e di movimento, alla vita ed al progresso della società civile”. La decisione, che dal canto nostro lodiamo e sosteniamo, non ha mancato tuttavia, come era prevedibile, di suscitare polemiche. La seconda notizia è freschissima, e riguarda il XV azzurro del coach neozelandese Kieran Crowley, che dal 1° luglio subentrerà a Franco Smith. Nella giornata di ieri è stato infatti ufficializzato il calendario del VI Nazioni 2022. L’Italia esordirà in Francia il 6 febbraio. Nella settimana successiva ci sarà il debutto casalingo con l’Inghilterra. Il terzo impegno sarà in Irlanda il 27 febbraio. Sabato 12 marzo si tornerà all’Olimpico per la sfida alla Scozia, mentre l’ultima fatica sarà ancora in trasferta, con il Galles, il 19 marzo.

Il nuovo logo arcobaleno della Fir

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui