Sabato 29 maggio, dalle ore 19, presso l’Agriturismo Valle Ofanto si terrà il picnic-concerto con gli Scialacore.

Posto tra Rapone e Calitri, l’agriturismo Valle Ofanto accoglierà sul suo grande prato ed in condizioni di sicurezza anticovid un numero limitato di visitatori per assistere, alle ore 20 al concerto.

La parte enogastronomia sarà curato dall’agrichef Donato Tornillo che assemblerà per l’occasione il cestino scampagnata con tanto di calice e bollicine per un “dejuner sur l’erbe” come si deve.

La musica a volte sensibile e a volte scatenata degli Scialacore, che riprendono un distillato di motivi dell’Italia del Sud e del Mediterraneo per farne un’interpretazione personalissima, riscalderà il pubblico! E’ richiesto un contributo di partecipazione di 15€ e il rispetto delle misure anti-covid. Per chi vuole c’è la possibilità di pernottare (info whatsapp al +39097696314).
Partecipano all’incontro anche: Cantine Strapellum di Rionero in Vulture
e Salumificio Tornillo di Calitri.
Il trio “Scialacore” è composto da:
Mariangela Giombini
Voce e tamburi
Cantante e ricercatrice di canti tradizionali del mondo.
Giuseppe Di Taranto
Voce chitarra flauti tamburi
Musicista con all’attivo diverse collaborazioni, fra cui quella di cantante chitarrista de ‘La bestia Carenne’.
Paolo Petraroli
Percussioni chitarra voce
Appassionato di tradizioni del nostro sud e dei suoni del mondo
Il nome è ricavato dalle lettere che Plinio il Giovane scrive allo storico Tacito, raccolte in napoletano nel libro “Comme s’arricettaie zizìo” ed è restituito con la parola “godimento”, contentezza di partecipazione e reciprocità che si ha nel provare un piacere, un diletto, sazietà dell’essere appagati. Da qui il filo che tesse la maglia del trio nel repertorio di canti e balli appassionati, d’amore di danza e di lavoro provenienti dai cuori pulsanti dei popoli del mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui