E’ appena uscito “Busy” il primo singolo del giovanissimo producer Hegiz, al secolo Gerardo Mallardo, che poco più che maggiorenne entra nel mondo della musica con un brano fresco ed accattivante realizzato in collaborazione con Lamars, Scotty V e mingu.

Gerardo Mallardo in arte Hegiz

Classe 2003, Hegiz si accosta al mondo della musica a 10 anni studiando il violoncello ed entrando anche in una orchestra, nel 2019 inizia a comporre e produrre i primi brani su workstation audio digitale (DAW) e si cimenta anche nella produzione, mixer e composizione.

Nel 2020 entra a far parte del collettivo di Gothic e ora esce con questo primo singolo dalle influenze rap e r’n’b moderno. Il brano era in realtà già pronto a novembre del 2020, a Natale Scotty V ha inviato il ritornello e a febbraio il resto delle strofe, vista l’atmosfera estiva del pezzo i musicisti hanno deciso di farlo uscire a giugno.

Attualmente Hegiz sta lavorando ad un album dove fa da produttore e punta a far collaborare artisti da tutta Italia e anche da varie parti del mondo. Ha infatti conosciuto online, tra i migliaia di artisti che si sponsorizzano, Scotty V che è un cantante inglese il cui brano ah avuto 200.000 ascolti, con il quale si é trovato subito in sintonia e simpatia e prima ancora di collaborare a livello musicale ha sviluppato un’amicizia online. Gli altri due cantanti sono Lamars e mingu, rispettivamente da Ladispoli e Senigallia, già conosciuti da Gerardo in quanto componenti del collettivo Gothic. Il disco avrà 14 tracce e ci saranno brani in inglese e tedesco con ben otto cantanti diversi.

Busy

Gerardo è in un certo senso nato nella musica, il padre di Hegiz è infatti Gianni Mallardo, lo storico fondatore del club Il Dromedario, l’amatissimo e pionieristico tempio della musica dal vivo ad Avellino che per anni e anni ha portato ottima musica in città. Zio di Hegiz è Marco Mallardo, anche lui creatore di memorabili eventi musicali come “C’entro per il Centro” che si concluse con il concerto di Mannarino che affollò incredibilmente la Piazza e tutta la collina della Terra per una iniziativa dedicata alla solidarietà e all’accessibilità.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui