Bryan Cabezas torna a casa. Non è una nuova telenovela che coinvolge l’esterno ecuadoriano, il calciatore è tornato in Sudamerica per stare accanto alla compagna in procinto di partorire. Il 20enne di proprietà dell’Atalanta ha salutato i compagni subito dopo la partita con l’Empoli e si è diretto in Ecuador dove ha lasciato la compagna in dolce attesa non essendo riuscito a portarla in Italia. Il futuro neo papà salterà certamente la partita con il Bari in programma al Partenio Lombardi domenica, dovrebbe ritornare ad allenarsi con i compagni un paio di giorni prima dell’atteso derby con la Salernitana. La partenza di Cabezas era ampiamente preventivata, le difficoltà irrisolte per consentire alla moglie di avere il visto per l’Itala stavano per far saltare la trattativa. Cabezas convinto dall’Atalanta era ritornato ad Avellino con la promessa di ripartire e assistire la compagna durante gli ultimi giorni di gravidanza. Un problema in più per Novellino che aveva faticato quasi un mese insieme al preparatore atletico per metterlo nelle condizioni di giocare.

Due le presenze in biancoverde per l’ex Panathinaikos, l’esordio contro il Novara e la partenza nell’11 titolare contro l’Empoli. Buona la prima partita, negativa la seconda, l’esterno ecuadoriano va via nel momento in cui l’allenatore stava costruendo il suo progetto tattico. L’assenza dell’esterno domenica andrà ad aggiungersi a quelle dello squalificato D’Angelo e dell’infortunato Moretti. Gioca forza toccherà nuovamente a Gavazzi, a riposo contro l’Empoli, dare quel guizzo in più di fantasia alla squadra”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui