Michele Andreotti

Dopo averci deliziato con le sue raffinate composizioni di musica elettronica nell’album “Homeward” pubblicato dall’etichetta Elan Vital in ottobre e aver partecipato alla compilation a tema pandemico della stessa etichetta, l’avellinese Michele Andreotti torna con una nuova perla, stavolta editoriale.

E’ appena stato pubblicato, per i tipi de Il Sileno Edizioni Scientific and International Publishing Company, l’e-book dal titolo “Blaring Streams. La centralità della percezione nell’opera di Phill Niblock” scritto dal giovane compositore e studioso di musica elettronica Michele Andreotti, laureato in Composizione Elettroacustica al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma.

Si tratta di un volume monografico che rientra nella sezione dedicata ai “Musical Languages” dedicato al regista, compositore e videografo statunitense Philip Niblock, attuale direttore dell’Experimental Intermedia, una fondazione di musica d’avanguardia con sede a New York e a Gand, in Belgio. Niblock è anche Producer e direttore dell’etichetta discografica XI Records. 

Michele Andreotti

L’artista, come spiega Andreotti nel suo libro, durante la sua attività si è concentrato sulla percezione delle caratteristiche fisiche del suono che è sempre considerato dentro le dimensioni temporali e spaziali in cui sorge. Questi due punti della realtà fisica, sono i punti focali verso cui Niblock indirizza la sua produzione: quella temporale attraverso l’espansione e simultaneità di trame tonali strumentali, quella spaziale stabilisce una dialettica interdipendente con l’esplorazione percettiva del suono stesso, statico e mutevole al tempo stesso dentro l’ambiente immerso creato da Niblock in virtù della visione architettonica del suo pensiero musicale.

Questi brevi cenni, tratti dall’abstract del libro, saranno di sicuro sufficienti a chi è appassionato e curioso di questa affascinante materia per desiderare di saperne di più, è anche l’occasione per scoprire meglio questo artista che, grazie ad Andreotti, possiamo comprendere meglio nel suo ruolo di compositore attivo sin dagli anni ’60 e oggi più che mai in grado di affascinare l’ascoltatore.

C’è un’ultima bellissima cosa, il volume nella sua versione e-book è temporaneamente disponibile in download gratuito cliccando qui, per il cartaceo è necessario invece aspettare ancora un pochino, ma sarà poi comunicato sul sito della casa editrice.

Non perdete perciò l’occasione di fare un viaggio affascinante con Michele Andreotti nel mondo musicale rarefatto ma profondissimo di Philip Niblock.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui