«Il mio produttore è un oligarca russo, e credo di non averlo mai visto tanto felice come quanto è stato a Venezia per la presentazione di “Soldati di carta”. Ed io non posso che essere contento di partecipare ad un Festival italiano dedicato al neorealismo, d’altronde i miei maestri sono Antonioni e Fellini». Con queste parole Aleksey German Junior ha concluso la conferenza stampa di presentazione della 43esima edizione del Festival del Cinema Internazionale “Laceno d’Oro”. Il regista russo, a cui andrà il premio alla carriera “Laceno d’oro”, l’onore di inaugurare il Festival il 1 dicembre con la proiezione in anteprima, dopo la presentazione al Torino Film Festival 2018, di “Dovlatov”, il film sulla vita dello scrittore russo Sergej Dovlatov e la sua parabola tra censura ed emigrazione nella Russia sovietica post-staliniana. Presente in conferenza stampa anche sua moglie, la scenografa Elena Okopnaya, premiata con l’Orso d’argento a Berlino 2018. Dal neorealismo a quello che German jr definisce il «multirealismo internazionale dei giorni nostri», il regista russo si definisce erede «degli autori degli anni sessanta, settanta ed ottanta. Una scuola imparagonabile rispetto all’attuale globalizzazione cinematografica contro cui lotto».
Dal 1 al 9 dicembre, il Laceno d’Oro animerà la città di Avellino e la sua provincia con nove giorni di cinema d’autore, indipendente e di ricerca in continuità con l’intuizione di Pier Paolo Pasolini che fondò la rassegna nel 1959, insieme con gli intellettuali irpi-ni Camillo Marino e Giacomo D’Onofrio. Con oltre novanta proiezioni e dieci antepri-me, quaranta ospiti e incontri con i protagonisti, concorsi internazionali, mostre, retro-spettive e sperimentazioni sonore, il Laceno d’oro si snoderà tra cinema Parte-nio, Cinema Eliseo, Movieplex di Mercogliano, il Cinema Comunale di Bagnoli Irpi-no (sede storica al tempo di Pasolini), il Conservatorio di Musica “Domenico Cimaro-sa”, il Circolo della stampa e il Godot Art Bistrot.
Il premio alla carriera “Laceno d’oro” dunque andrà al regista russo Aleksey German Junior, il premio alla carriera “Pier Paolo Pasolini” va al regista francese Stéphane Bri-zé che presenterà, il 3 dicembre (20,30 – Movieplex di Mercogliano), la sua ultima ope-ra “In guerra”, in concorso a Cannes 2018., mentre il premio “Giacomo D’Onofrio”, dedicato ai giovani autori, è stato conferito al regista Edoardo De Angelis che ad Avelli-no presenterà l’ultimo successo “Il vizio della speranza” e l’omonimo libro (Mondadori), in un incontro con il pubblico il 9 dicembre alle ore 20,30 al Cinema Partenio.

«Siamo in continuità con un cinema d’autore impegnato che non mira al semplice intrattenimento ma riflette sulla contemporaneità- spiega il direttore artistico Antonio Spagnuolo, del circolo “ImmaginAzione”- Tra i focus di quest’anno c’è il lavoro, tema che verrà declinato soprattutto con la premiazione di Brizè e la retrospettiva dei suoi film. “In guerra” racconta dei conflitti sociali dovuti alla perdita del lavoro, così come sarà anche proposto “La legge del mercato” altra importante opera che il regista francese ha dedicato al tema occupazionale. Proviamo a coinvolgere, tramite i sindacati, alcune realtà aziendali locali perché è nostra intenzione confrontarci con il territorio e lasciare il segno».
Anche quest’anno ritorna il concorso internazionale “Laceno d’oro: in gara sette lun-gometraggi, nove doc e diciassette cortometraggi provenienti da tutto il mondo. I mi-gliori saranno selezionati da giurie presiedute dal regista brasiliano Júlio Bressane, tra i maggiori autori sperimentali del panorama internazionale.

Tra le novità, “Spazio Campania”, una vetrina per 17 produzioni del territorio (lunghi, corti e doc), tra cui l’anteprima del documentario “Il teatro al lavoro” di Massimiliano Pacifico con Toni Servillo, prodotto da Teatri Uniti e il lungometraggio “Bruciate Napo-li” di Arnaldo Delehaye con Mariano Rigillo, produzione Le 9 muse. Con Rigillo anche il corto “Il nome che mi hai sempre dato” di Giuseppe Alessio Nuzzo per Paradise Pictu-res e ancora “Lilliput” di Giovanni Linguiti, “Racconti del Palavesuvio” di Luca Ciriello e “Pierrot” di Antonio Longobardi, prodotti da ArciMovie e Filmup.

Il festival conferma anche la sua attenzione per la storia del cinema con due mostre in esposizione dal 3 dicembre al Cinema Eliseo a cura di Paolo Speranza, direttore della rivista “Quaderni di Cinemasud” : “Il ’68 nel cinema” e “Leone Factory”, omaggio a Sergio Leone e al padre Roberto Roberti (pseudonimo di Vincenzo Leone), originario di Torella dei Lombardi. Proprio Speranza è riuscito a scovare un frammento originale di 12 minuti dell’ultimo film di Roberti, “Il folle di Marechiaro” che sarà proiettato nell’ambito del Festival. Solo le due mostre potranno far ritorno nella casa naturale del Festival, l’ex cinema Eliseo mentre le proiezioni, anche quest’anno, si terranno inevitabilmente altrove. «Noi dobbiamo attrezzarci con quello che abbiamo- conclu-de Spagnuolo- abbiamo registrato negli anni un impegno vero delle amministrazioni nel tentativo di riaprire la struttura e permettere che il Laceno d’Oro tornasse nella sua casa naturale. Ma eviden-temente c’è stato qualche problema nella fase di avvio della ri-strutturazione. Problemi che avevamo rimarcato e segnalato e che oggi stanno venendo a galla tutti».

Due gli eventi musicali che completano il cartellone della manifestazione a partire dal concerto per Mimmo Lucano con Jabel Kanuteh, poeta e cantore immigrato in Ita-lia dal Gambia, che conserva nella sua musica la tradizione del suo popolo (1 dicembre, ore 18 – Godot Art Bistrot). Evento speciale al Conservatorio “Domenico Cimarosa” (5 dicembre, ore 19) con “Todo sentimiento” di Antonello Matarazzo, video musicale dell’omonimo album di Maria Pia De Vito e Chico Buarque de Hollanda. Introdu-ce Gabriele Perretta, segue performance di Maria Pia De Vito.

tavolo laceno doro

IL PROGRAMMA DEL LACENO D’ORO 2018 1/9 DICEMBRE

Sabato 1 dicembre
Godot Art Bistrot
11.30 Masterclass con Aleksey German jr
Godot Art Bistrot
18.00 Concerto per Mimmo Lucano con Jabel Kanuteh
Cinema Partenio sala 1
20.30 Premio alla carriera Laceno d’oro ad Aleksey German jr
a seguire DOVLATOV di A. German jr, 126′ – incontro con l’autore e Elena Okopnaya

Domenica 2 dicembre
Cinema Partenio sala 4
16.00 Retrospettiva – QUELQUES HEURES DE PRINTEMPS di Stéphane Brizé, 108′, introduce Simone Emiliani
18.15 presentazione rivista Sentieri Selvaggi 21st
a seguire 18.45 Retrospettiva – UNA VITA di S. Brizé, 119′
Cinema Partenio sala 1
21.00 Concorso – BUTTERFLY di Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman, 80′- incontro con Alessandro Cassigoli
Cinema Partenio sala 4
21.30 Retrospettiva – PAPER SOLDIER di A. German jr, 118′
Circolo della stampa
20.15 “Corti storici” – archivio del cineclub di Avellino, 87′

Lunedì 3 dicembre
Cinema Partenio sala 1
15.30 Retrospettiva – LA LEGGE DEL MERCATO di S. Brizé, 92′
Cinema Partenio sala 4
15.45 Concorso Doc – 3 STOLEN CAMERAS, di RåFILM & Equipe Media (Svezia/Sahara Occidentale), 17’15” – THE LAST OF HIS KIND, di Jánik von Wilmsdorff (Germania), 11’12” – RUSH HOUR, di Luciana Kaplan (Messico), 80′
Cinema Eliseo
17.30 Mostre – Inaugurazione
“IL ’68 DEL CINEMA” a cura di Paolo Speranza
“LEONE FACTORY. Da Roberto Roberti a Sergio Leone” a cura di Orio Caldiron e Paolo Speranza
Cinema Partenio sala 4
17.45 Concorso – THE FALL, di Akash Sharma (Bosnia) 53′
Godot Art Bistrot
18.30 Masterclass con Stéphane Brizé
Movieplex sala 2
20.30 Premio alla carriera Pier Paolo Pasolini a Stéphane Brizé
a seguire IN GUERRA di S. Brizé, 105′ – incontro con l’autore
Cinema Partenio sala 4
21.30 Concorso – BUTTERFLY di Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman, 80′ – replica

Martedì 4 dicembre
Cinema Partenio sala 4
15.30 Spazio Campania
17.15 Concorso Doc – MONTE AMIATA, di Tommaso Donati (Italia), 22′ – NEL PRIMO CERCHIO, di Mattia Mariuccini (Italia), 20′ – incontro con gli autori
18.40 NIMBLE FINGERS di Parsifal Reparato, 53′ – incontro con l’autore
20.00 Concorso ERASED, _ASCENT OF THE INVISIBLE, di Ghassan Halwani (Libano), 76′
Movieplex sala 2
20.30 MENOCCHIO di Alberto Fasulo, 103′ – incontro con l’autore
Cinema Partenio sala 4
22.00 THE FALL, di Akash Sharma (Bosnia), 53′ – replica

Mercoledì 5 dicembre
Cinema Partenio sala 4
15.45 Cortometraggi sottoprogramma /1, 84′
a seguire L’ULTIMA CHIAMATA di Massimo Latini, 15′ – incontro con l’autore
Godot Art Bistrot
17.00 Retrospettiva – UNDER ELECTRIC CLOUDS di A. German jr, 138′
Cinema Partenio sala 4
18.15 LA FAMILIA CHECHENA di Martín Solá, 64′ – incontro con l’autore
19.45 Concorso – PIERINO di Luca Ferri (Italia), 70′ – incontro con l’autore
Conservatorio Statale di Musica D. Cimarosa
15.00 Spazio Campania
19.00 TODO SENTIMENTO di Antonello Matarazzo, video musicale dell’album “Todo Sentimento” di Maria Pia De Vito e Chico Buarque de Hollanda. Introduce Gabriele Perretta
Performance di Maria Pia De Vito
20.00 Spazio Campania
Cinema Partenio sala 1
21.30 OVUNQUE PROTEGGIMI di Bonifacio Angius, 94′ – incontro con l’autore
Cinema Partenio sala 4
21.40 Concorso – ERASED, ASCENT OF THE INVISIBLE, di Ghassan Halwani (Libano) 76′ – replica

Giovedì 6 dicembre
Cinema Partenio sala 4
15.30 Concorso – PIERINO, di Luca Ferri (Italia), 70′ – replica
16.45 Concorso Doc – VIETATO FARE LO SHAMPOO (NO SHAMPOO), di Cinéma Fragile (Francia), 32′ – ‘NDUNETTA, di Fiorenzo Brancaccio (Italia), 15’ – incontro con gli autori
18.15 Concorso – SOBRE TUDO SOBRE NADA (ANYTHING AND ALL), di Dídio Pestana (Portogallo), 82′ – incontro con l’autore
Cinema Partenio sala 4
20.15 Evento speciale – BEDUINO di J. Bressane, 75′
a seguire SEDUҪAO DA CARNE di J. Bressane, 70′
incontro con l’autore
Cinema Partenio sala 1
16.00 Spazio Campania
21.00 LA SERPE * di Roberto Roberti , 53′ – sonorizzata da Anacleto Vitolo

Venerdì 7 dicembre
Cinema Partenio sala 4
15.30 Cortometraggi sottoprogramma/2
17.30 Spazio Campania
Godot Art Bistrot
ore 17.00 Masterclass con Julio Bressane, interviene Roberto Turigliatto
Cinema Partenio sala 4
19.00 Concorso – I PASSI LEGGERI, di Vittorio Rifranti (Italia), 100′ – incontro con l’autore
Cinema Partenio sala 1
19.00 Spazio Campania
21.00 Concorso – NUL HOMME N’EST UN’ÎLE, di Dominique Marchais (Francia) 96′
Cinema Partenio sala 4
22.00 Concorso – SOBRE TUDO SOBRE NADA (ANYTHING AND ALL), di Dídio Pestana (Portogallo), 82′ – replica

Sabato 8 dicembre
Cinema Partenio sala 4
15.30 Concorso – I PASSI LEGGERI, di Vittorio Rifranti (Italia), 100′- replica
Cinema Partenio sala 1
16.00 UNTITLED – VIAGGIO SENZA FINE, di Michael Glawogger e Monika Willi, 103′, incontro con il produttore Alfredo Covelli
Cinema Partenio sala 4
17.15 Concorso Doc – MAMIHLAPINATAPAI – GENTE DI BOGOTÀ, di Gaetano Crivaro e Margherita Pisano (Italia), 23’/ ET IN TERRA PACIS, di Mattia Epifani (Italia), 28′ – incontro con gli autori
Cinema Partenio sala 1
18.00 DELL’ARTE DELLA GUERRA di Silvia Luzi e Luca Bellino, 84′ – incontro con gli autori
Cinema Partenio sala 4
18.45 IL TEATRO AL LAVORO di Massimiliano Pacifico con Peppe Servillo, 62′ – incontro con Angelo Curti
Cinema Partenio sal a 1
19.30 BLU di Massimo D’anolfi/Martina Parenti, 20′, incontro con gli autori
a seguire THE SECRET SHARER di Filippo Ticozzi, 18′, incontro con l’autore
21.00 premiazione Concorso
a seguire film a sorpresa

Domenica 9 dicembre
Cinema Partenio sala 4
15.30 HARD TO BE A GOD – omaggio ad Aleksey German senior , 177′
Cinema Partenio sala 1
16:00 Concorso – NUL HOMME N’EST UN’ÎLE, di Dominique Marchais (Francia), 96′- replica
Bagnoli Irpino Cinema Comunale
18.30 Incontro con Edoardo De Angelis
a seguire IL VIZIO DELLA SPERANZA di E. De Angelis, 100′
Cinema Partenio sala 1
20.00 presentazione libro IL VIZIO DELLA SPERANZA e Premio Giacomo d’Onofrio a Edoardo De Angelis
a seguire IL VIZIO DELLA SPERANZA di E. De Angelis, 100′
Cinema Partenio sala 4
21.00 Concorso – Film premiato – replica

OPERE IN CONCORSO
LUNGOMETRAGGI
THE FALL, di Akash Sharma (Bosnia) 53′
NUL HOMME N’EST UN’ÎLE, di Dominique Marchais (Francia) 96′
SOBRE TUDO SOBRE NADA, di Dídio Pestana (Portogallo), 82′
BUTTERFLY, di Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman, 80′
I PASSI LEGGERI, di Vittorio Rifranti (Italia), 100′
PIERINO, di Luca Ferri (Italia), 70′
ERASED, _ASCENT OF THE INVISIBLE, di Ghassan Halwani (Libano) 76′

DOCUMENTARI
RUSH HOUR, di Luciana Kaplan (Messico), 80′
MONTE AMIATA, di Tommaso Donati (Italia), 22′
ET IN TERRA PACIS, di Mattia Epifani (Italia), 28′
NEL PRIMO CERCHIO, di Mattia Mariuccini (Italia), 20′
3 STOLEN CAMERAS, di RåFILM & Equipe Media (Svezia/Sahara Occidentale), 17’15”
THE LAST OF HIS KIND, di Jánik von Wilmsdorff (Germania), 11’12”
‘NDUNETTA, di Fiorenzo Brancaccio (Italia), 14’30”
VIETATO FARE LO SHAMPOO (NO SHAMPOO), di Cinéma Fragile (Francia), 32′
MAMIHLAPINATAPAI – GENTE DI BOGOTÀ, di Gaetano Crivaro e Margherita Pisano (Italia), 22’14”

CORTOMETRAGGI
CLEVELAND: THE RESURRECTED ARCADE, di Kristin Li (Canada), 6’53”
XCTRY, di Bill Brown (USA), 6’28”
LÀ EST LA MAISON, di Lo Thivolle (Francia), 13′
REFRESHING WATER, di Philip Persson (Svezia), 13′
SCARAMUCCE, di Alfredo Chiarappa (Italia), 9’10”
IL VIAGGIO DI NOZZE, di Danilo Monte (Italia), 16’40”
27 FLOORS (TO LIVE AND INVEST), di Álvaro Rivera (Cile), 9’10”
LE DOMANDE, di Chiara Rigione (Italia), 7’46”
QUELLE BRUTTE COSE, di Loris Giuseppe Nese (Italia), 11′
IN SECOND NATURE, di Koni Hansen (Germania), 21’24”
MICROCOSMO, di Tommaso Fagioli (Italia), 15′
CINEMA, di Isabella Mari (Italia), 12′
15 AGOSTO, di Francesco Clerici (Italia), 16′
CUTTING EDGE, di Emanuele Dainotti (Italia), 3’32”
FAUVE, di Jeremy Comte (UK), 16’55”
ACROSS THE LINE, di Mattia Parisini (Italia), 10′
MIGRAPOLI, di Antonio Mastrogiacomo (Italia), 6’12”

LE OPERE DI “SPAZIO CAMPANIA”
4 dicembre
ore 15.30 – 17.00
Partenio, sala 4
Προσδοκία di Michele Andreotti e Giovanni Michelangelo D’Urso,7′
Il nome che mi hai sempre dato di Giuseppe Alessio Nuzzo, 7′
‘O P’nneon di Mauro Di Rosa, 28’

5 dicembre
ore 16.00 – 18.00
Conservatorio Cimarosa
Come cenere di Samuel di Marzo Capozzi, 59′
Il sapore acre della memoria “Gli ultimi minatori di Tufo” di Ranieri Popoli, 25′
ore 20.00 – 21.00
Conservatorio Cimarosa
Bruciate Napoli di Arnaldo Delehaye, 53′
Io che sono stato di Vincenzo De Matteo, 11′

6 dicembre
ore 16.00 – 19.00:
Partenio, sala 1
Corpo a corpo di Francesco Corona, 66′
5×7. Il paese in una scatola di Michele Citoni, 39′
Due volte di Domenico Onorato, 15′
Fuoco Freddo di Alessandro Guerriero, 10′
Berlin di Licio Esposito, 6′

7 dicembre
ore 17.30 – 19.00
Partenio, sala 4
Lilliput di Giovanni Linguiti, 14
Racconti dal Palavesuvio di Luca Ciriello, 15′
Pierrot di Antonio Longobardi
Goodbye Marilyn di Maria Di Razza, 12′

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui