Il Comune si prepara a rendere note le date del cartellone di “Avellino Summer Fest”. Domani, 1 agosto, ci sarà una conferenza stampa in cui la rassegna verrà illustrata in ogni dettaglio o quasi, da parte del sindaco di Avellino, Gianluca Festa, l’assessore alle “Politiche giovanili”, Stefano Luongo, e i due direttori artistici, Gianni Simioli e Roberto D’Agnese.

L’incontro arriva dopo una vera e propria corsa contro il tempo per mettere su carta il programma, non senza modifiche rispetto all’inizio anche se le procedure non sono ancora del tutto concluse. Qualche data dei concerti, intanto, comincia a sbucare, ma sono ufficiose. Di Ghemon il 16 agosto si sapeva già da tempo, con il rapper che si esibirà a Corso Vittorio Emanuele. Sempre per il Corso, il giorno dopo ci saranno Molotov d’Irpinia e Vinyl Gianpy. Eugenio Bennato sarà a Valle il 30 agosto, mentre James Senese suonerà a borgo Ferrovia il prossimo 21 settembre, chiudendo la rassegna che invece verrà aperta da Andrea Sannino il 2 agosto a San Tommaso.

Tolto quest’ultimo artista e Bennato, però, le date degli altri concerti sono in realtà ufficiose. Le trattative per portare i cantanti ad Avellino sono in via di definizione, da Ghemon a Senese, passando per Gragnaniello, Franco 126 che dovrebbe esibirsi all’interno dello Stay music festival, ma anche Livio Cori o i Bottari di Macerata Campania.

Nessuno di questi cantanti ha ancora inserito la tappa di Avellino nei propri tour, eccezion fatta per Bennato. Anche da riscontri con alcune agenzie che curano gli artisti in questione emerge che la situazione è in via di definizione. In parole povere i contratti non sarebbero stati ancora sottoscritti, anche se le date risultano già fermate, come per Ghemon, ma anche Senese. Non dovrebbero esserci sorprese, dunque, rispetto ai nomi annunciati lo scorso 22 luglio perché mancherebbero solo le firme sotto ai contratti, ma il quadro è ormai definito.

Avellino Summer Fest non sarà solo concerti. Il programma infatti prevede la notte del cinema, una cinque giorni davanti al Duomo, mentre a Piazza del Popolo ci sarà la rassegna teatrale. In piazza Biagio Agnes si terrà il “salotto di Platone” dove alcuni personaggi noti racconteranno la propria storia, come Luca Abete o Carmine Gargiulo. A Piazza Libertà le domeniche saranno occupate da lezioni di tango o esibizioni di cover band locali. Inoltre, quest’anno, la tradizionale rassegna del “Tommariello d’oro”, condotta da Massimo Giletti, si terrà nel capoluogo irpino.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui