Background ADV
  • Domenica 24 Febbraio 2019 - Aggiornato alle 06:52

Trivellazioni petrolifere: sospeso il permesso Nusco

Il senatore del M5S Ortolani: "In attesa del PiTESAI tutti i permessi sono stati sospesi

Trivellazioni petrolifere: sospeso il permesso Nusco

"NovitĂ  per le ricerche petrolifere in Campania in seguito al piano del Governo per regolare la ricerca e l'estrazione degli idrocarburi in Italia verso la transizione all'energia rinnovabile. Sospesi temporaneamente i permessi Nusco e Santa Croce e le istanze Monte Cavallo e Muro lucano". Così su facebook Franco Ortolani, senatore del M5S. "Viene introdotto uno strumento normativo denominato Piano per la Transizione Energetica Sostenibile delle Aree Idonee (PiTESAI), da adottare entro diciotto mesi dall'approvazione del Decreto Semplificazioni, per la definizione di un quadro territoriale di riferimento, pienamente condiviso con la Conferenza Unificata (Regioni, Province, o Enti locali) per lo svolgimento delle attivitĂ  di prospezione , ricerca e coltivazione di idrocarburi, valorizzando innanzitutto la sostenibilitĂ  ambientale, sociale ed economica". Spiega Ortolani "L'obiettivo è quello di accompagnare la transizione del sistema energetico nazionale alla decarbonizzazione, sostituendo progressivamente gli idrocarburi con le fonti rinnovabili. Tale pianificazione, all'interno di un quadro condiviso con gli enti locali, consentirĂ  inoltre una maggior semplificazione nell'individuazione delle aree idonee nelle quali autorizzare eventuali attivitĂ  di ricerca. In tale ottica, il PiTESAI terrĂ  conto di tutte le caratteristiche del territorio, sociali, industriali urbanistiche e morfologiche, con particolare riferimento all'assetto idrogeologico ed alle vigenti pianificazioni e, per quanto riguarda le aree marine, dovrĂ  principalmente considerare i possibili effetti sull'ecosistema, nonchĂ© considerare l'analisi delle rotte marittime, della pescositĂ  delle aree e della possibile interferenza sulle coste. Nel PiTESAI, inoltre, saranno indicati tempi e modi di dismissione e rimessa in pristino dei luoghi da parte delle relative istallazioni che abbiano cessato la loro attivitĂ  e verrĂ  adottato previa Valutazione Ambientale Strategica e, limitatamente alle aree su terraferma, di intesa con la Conferenza unificata.

Nel frattempo che il PiTESAI diventi operativo, verrĂ  introdotta una speciale "moratoria" che prevede:
la sospensione dei procedimenti amministrativi, inclusi quelli di Valutazione di Impatto Ambientale, relativi al conferimento di nuovi permessi di prospezione o di ricerca di idrocarburi liquidi e gassosi. Effetti "a breve termine" della norma: saranno sospesi temporaneamente:

- 73 permessi di ricerca vigenti (47 in terra, e 26 in mare), di cui 35 giĂ  sospesi per istanza del titolare;
- 79 istanze pendenti di permessi di ricerca (54 in terra, e 25 in mare), oltre a 5 istanze di permesso di prospezione in mare.

Permessi di ricerca vigenti in terraferma che vengono SOSPESI in CAMPANIA: Nusco e Santa Croce.
Istanze di ricerca che vengono sospese in terraferma tra Campania e Basilicata: Monte Cavallo, Muro Lucano, Pignola, La Cerasa. Permessi di ricerca sospesi in Molise in terraferma: Civita e Santa Croce.

Ultima modifica ilMartedì, 12 Febbraio 2019 11:25

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.