Tumore al colon, malattia mortale che si può prevenire: ecco i sintomi da non ignorare

Il tumore al colon-retto è uno dei più diffusi al mondo. Malattia di una certa gravità, è importante riconoscerne i sintomi e fare prevenzione.

Il tumore al colon-retto è un tipo di cancro che si forma – per l’appunto – nei tessuti del colon e del retto, in quelle zone che sono nella parte lunga dell’intestino crasso e in quella che si trova più vicina all’ano. Interessa, quindi, l’intestino, ovvero quell’organo che si occupa dell’assorbimento delle sostanze nutritive che assumiamo mangiando.

Colon-retto
Il tumore al colon-retto è uno dei più diffusi – ilciriaco.it

Proprio come accade per i tumori, anche il cancro del colon-retto nasce a causa della crescita incontrollata di cellule: in questo caso, si tratta delle cellule epiteliali della mucosa interna dell’intestino. I trattamenti per combattere questo tipo di tumori variano a seconda del caso. Scopriamo i sintomi e come prevenire il tumore al colon-retto.

I sintomi del tumore al colon-retto

Secondo quanto dichiarato dall’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, il tumore del colon-retto rappresenterebbe circa il dieci per cento dei tumori che vengono diagnosticati nel mondo. Come incidenza, si tratterebbe del terzo dopo il cancro al seno e il cancro ai polmoni. Generalmente, si tratta di una malattia che insorge soprattutto tra i 60 anni e i 75 anni e, più raramente, prima dei 40 anni.

Sintomi colon-retto
Il tumore al colon-retto può presentare dei sintomi – ilciriaco.it

Ma quali sono i sintomi del tumore al colon-retto? Generalmente, i polipi non causano particolari sintomi, purtroppo; motivo per cui la prevenzione e lo screening rappresentano delle armi da non sottovalutare. A volte, potrebbero presentarsi perdite di sangue, che vengono rilevate durante l’esame delle feci (la ricerca del “sangue occulto”). Ci sono casi in cui, però, le perdite di sangue sono evidenti, fino a giungere a delle emorragie rettali.

Ad ogni modo, i sintomi variano in base alla zona in cui risiede il tumore, ma anche al suo stadio e alla sua estensione, per l’appunto. Si possono, inoltre, presentare mancanza di appetito, stanchezza, perdita di peso e anemia, oltre a diarrea e stitichezza. Tutti sintomi che non andrebbero sottovalutati e che potrebbero celare altro.

Cause, prevenzione e cure

In linea generale, si parla più di fattori di rischio che di cause. Ad esempio, è importante l’alimentazione: una dieta a elevato contenuto di proteine e grassi animali e povera di fibre favorirebbe l’insorgere di questo tipo di tumore; al contrario, frutta, verdura e legumi proteggerebbero da questo punto di vista. Anche sovrappeso e obesità rappresentano fattori di rischio, ma ci sono anche fattori genetici – se in famiglia qualcuno ne ha già sofferto – l’età, la sedentarietà, il fumo e malattie infiammatorie croniche intestinali.

Cura per il tumore al colon-retto
La prevenzione è di fondamentale importanza contro il tumore al colon-retto – ilciriaco.it

La migliore arma contro il tumore al colon-retto è rappresentata dalla prevenzione e, quindi, dalla diagnosi precoce. È possibile effettuare lo screening, analisi del sangue, analisi genetiche, la colonscopia, ma anche ecografia, TAC, risonanza magnetica e biopsia, in alcuni casi. Seguire una dieta povera di carne, ma ricca di frutta, verdure e legumi è altrettanto importante, così come fare attività fisica e mantenere uno stile di vita sano.

Naturalmente, esami e terapie verranno decise dal medico in base al caso specifico. Per la cura, è possibile ricorrere a diverse terapie, ma anche alla chirurgia, alla chemioterapia e alla radioterapia, nei casi più gravi.

Impostazioni privacy