Adesso gli SMS ti tolgono 15.000 euro dal conto: allarme della Polizia per la nuova truffa

In questo articolo parliamo di sms truffa che tolgono denaro dal conto. L’avvertimento della Polizia da non ignorare

Negli ultimi anni, le truffe sono avvenute di frequente e diverse persone, totalmente ignare di quello che stava accadendo, si sono viste sottrarre denaro o informazioni strettamente personali.

Truffa sms, così tolgono 15000 euro dal conto
Truffa sms, stavolta sottratti 15000 euro-ilciriaco.it

Il mondo di oggi si è tecnologicamente evoluto, ma nonostante i risvolti positivi che l’online offre, devono essere considerati anche quelli negativi, come i messaggi truffa ingannevoli e a cui si deve prestare attenzione. Purtroppo, i malintenzionati le pensano tutte per far cadere i malcapitati nel tranello, e per questo, è importante fare caso a tutti i dettagli che possano far riconoscere messaggi o mail truffaldini.

Tra i timori più diffusi degli ultimi tempi c’è anche l’avvento dell’intelligenza artificiale, che pur avendo dei lati positivi, potrebbe essere usata per degli scopi malevoli e in alcuni casi questo timore ha già trovato conferma. Ma l’ultima truffa di cui la Polizia sta avvertendo in questi giorni, può portare alla sottrazione o al tentativo di sottrazione di parecchio denaro dal conto, come accaduto a un utente. Ecco che cosa è successo.

Sms truffa, così sottraggono 15 mila euro dal conto: come tutelarsi

La Polizia fermana ha diffuso un avviso inerente una tentata truffa avvenuta negli ultimi giorni.

Truffa sms, così tolgono 15000 euro dal conto
Truffa sms, come difendersi-ilciriaco.it

Nello specifico, gli agenti hanno rintracciato e denunciato una persona per aver cercato di truffare un malcapitato, con l’intento di sottrargli moltissimo denaro. Tutto questo, tramite un SMS. Lo scorso dicembre, il malcapitato aveva ricevuto un messaggio di testo sul suo cellulare, contenente un link. In apparenza, sembrava provenisse dall’home banking della sua banca, e in tale sms, si avvisava di una possibile truffa, ragion per cui l’esortazione a cliccare sul link contenuto nel messaggio.

L’utente aveva cliccato sul link inserito nell’sms, e si era visto apparire una pagina web in cui era richiesto l’inserimento dei propri dati. Al contempo, l’uomo riceveva la telefonata di sconosciuti sul telefono, che lo esortavano a digitare un codice, per deviare le telefonate in ingresso su un altro numero. L’uomo, dopo essersi reso conto di essere vittima di una tentata truffa, aveva contattato la sua banca che ha fermato un bonifico da 15 mila euro a favore di un conto corrente.

La Polizia è riuscita a rintracciare, indagando, il titolare del conto, ovvero un ragazzo napoletano di 20 anni, incensurato, ora denunciato per tentata truffa aggravata. La raccomandazione, dunque, è quella di non cliccare su link contenuti in sms di dubbia provenienza.

Impostazioni privacy