Ufficializzato il bonus di 850 euro: requisiti per averlo e data di accredito

Finalmente ufficializzato il nuovo bonus di 850 euro. Ecco quali sono i requisiti per averlo e la data fissata per l’accredito.

Siamo di fronte ad un periodo di grandi novità dal punto di vista fiscale in Italia. Nel corso delle scorse settimane, sono stati lanciati una lunga serie di bonus ed incentivi. Volti a venire incontro alle famiglie e ai cittadini più in difficoltà e con un reddito ISEE più basso. Ma non solo, perché vanno menzionate anche le varie detrazioni studiate nel dettaglio per favorire l’evoluzione ecologica e tecnologica.

Requisiti e data di erogazione del bonus da 850 euro
Bonus 850 euro ora ufficiale, ecco che cosa sapere – Ilciriaco.it

Intanto, nei giorni scorsi un nuovo decreto legislativo ha ufficializzato l’arrivo del tanto chiacchierato bonus di 850 euro. Con tanto di requisiti minimi richiesti per averlo e di data entro la quale ci sarà l’accredito per tutti coloro la cui richiesta verrà approvata. Ecco tutto quello che c’è da sapere a riguardo, così non avrete più dubbi e potrete godere di un’entrata extra.

Bonus di 850 euro: i requisiti minimi e la data di accredito

Il decreto legislativo n. 29 del 15 marzo 2024, che è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 18 marzo, ha ufficializzato l’entrata in vigore del tanto discusso bonus di 850 euro. Si tratta del cosiddetto Decreto Anziani, con una serie di misure che sono rivolte a tutti i cittadini residenti in Italia più avanti con l’età.

Bonus da 850 euro, requisiti e data di erogazione
Ecco in che modo si potrà godere del bonus da 850 euro – Ilciriaco.it

L’obiettivo è prevenire la fragilità e promuovere la salute e l’invecchiamento attivo. In contrasto con l’isolamento e la deprivazione relazionale ed affettiva, nonché per la promozione del mantenimento delle capacità fisiche, intellettive, sociali e per l’alfabetizzazione informatica e digitale.

A cui si vanno ad aggiungere delle misure assistenziali importanti, del valore di 850 euro, oltre all’indennità di accompagnamento. Per poterne usufruire, è necessario avere un’età anagrafica di almeno 80 anni, un livello di bisogno assistenziale gravissimo, un ISEE non superiore a 6000 euro ed essere titolari dell’indennità di accompagnamento.

Tutti coloro che soddisfano i requisiti, avranno diritto ad un pagamento diretto con la somma prevista. Con un assegno pari a 850 euro che potrà essere destinato a sostenere il costo del lavoro di cura e di assistenza da lavoratori domestici. Oltre che per l’acquisto di servizi destinati al lavoro di cura e assistenza. Per poter fare domanda, bisogna attendere il via libera da parte dell’Inps che dovrà aprire un portale telematico in cui inserire i dati richiesti. Molto probabilmente bisognerà attendere la fine dell’anno, così che sapremo anche la data di erogazione del nuovo bonus.

Impostazioni privacy