Insalata in busta, le cose a cui devi fare attenzione

Ci sono degli aspetti a cui bisogna fare molta attenzione quando si acquista un’insalata in busta: tutti gli italiani sono senza parole.

L’insalata è senza dubbio uno degli alimenti più mangiati al mondo, soprattutto grazie alle sue proprietà nutritive e alla sua bontà. Si tratta di un insieme di verdure condite solitamente con l’olio, il sale e l’aceto, oppure con l’aggiunta di un pò di limone. Questo semplicissimo alimento ha inoltre una storia antichissima, la sua origine risale addirittura all’antichità: gli antichi arabi, turchi, persiani e greci lo consideravano infatti una tradizione gastronomica.

i segreti dell'insalata in busta
Insalata in busta, ecco cosa sapere – ilciriaco.it

Uno dei cuochi più famosi dell’epoca romana, Apicio, amava invece condire l’insalata esclusivamente con l’aceto. Oggi, questo meraviglioso alimento continua ad essere consumato con regolarità. Tuttavia, bisogna fare molta attenzione alla consueta insalata in busta, poiché potrebbe contenere un qualcosa di inaspettato.

I segreti dell’insalata in busta

Alcuni cuochi preferiscono ad esempio accompagnare la buonissima insalata con un pezzo di formaggio o con il pollo, o magari con la frutta secca e con le olive. Ad ogni modo, tutti possono sbizzarrirsi con la propria fantasia per creare dei piatti che abbiano un tocco magico. Bisogna inoltre ricordare che la maggior parte delle persone acquista la famosa insalata in busta, soprattutto perché accorcia i tempi di preparazione. In modo particolare, la protezione in plastica aumenta la sicurezza del prodotto, non contiene verdure da scartare e in più dimezza il tempo dedicato alla pulizia. La verdura in busta può contenere allora prodotti chimici?

i segreti dell'insalata in busta
Insalata in busta – ilciriaco.it

Secondo gli esperti, l’insalata contenuta nei sacchetti di plastica può essere considerata sicura, poiché le aziende che la producono sono obbligate a rispettare delle precise regole. Più specificatamente, i marchi devono garantire una temperatura che sia inferiore agli 8°C, affinché non prolifichino i batteri e non si alterino i principi nutritivi. E non solo: le regole sulla sicurezza del prodotto sono presenti fin dalla raccolta dell’insalata. Gli addetti devono infatti lavare, asciugare e confezionare la verdura in modo impeccabile. Le sostanze nutritive non vengono fortunatamente eliminate da questi passaggi; il sacchetto sigillato impedisce invece all’ossigeno di penetrare all’interno e di creare l’ossidazione.

Tuttavia, i consumatori devono fare molta attenzione ad un importante particolare: il gonfiore del sacchetto. Quando la busta appare gonfia e le foglie dell’insalata sono visibilmente umide, significa che la verdura avrà molto probabilmente un cattivo sapore. Tutto questo è dovuto anche alla presenza dell’umidità, che crea la famosa condensa. Un altro particolare da non sottovalutare è rappresentato dalle macchie nere: le foglie che presentano macchie scure sono solitamente piene di batteri.

Impostazioni privacy