Ti gira spesso la testa? Quali alimenti devi mangiare e quali evitare

Se soffri spesso di giramenti di testa, il problema potrebbe però dipendere non solo dalla testa stessa, ma da altri fattori.

Un capogiro può essere sintomo di tantissime cose: non sempre è detto che si tratti di qualcosa di cui preoccuparsi eccessivamente, anche se ovviamente soffrire di capogiri e di vertigini è un fenomeno che va assolutamente indagato con il medico. I capogiri effettivamente possono avere tutta una serie di cause, non sempre legate al cervello e alla nostra testa.

L'alimentazione che ti salva dai capogiri
Ecco cosa mangiare se soffri di frequenti capogiri – IlCiriaco.it

Problemi alla vista, ad esempio, possono provocare un affaticamento della testa, così come problemi di artrosi cervicale possono essere causa di irrigidimento muscolare del collo che di conseguenza va a incidere sulla stabilità e sull’equilibrio di tutto il nostro corpo, che naturalmente si va a concentrare e manifestare attraverso il capogiro.

Una eccessiva stanchezza, come anche un momento di forte stress, possono anche essere cause primarie di un giramento di testa molto forte, il che va a causare un malessere generale che però, con una serie di accorgimenti che non sempre passano dal medico, ma possono essere presi autonomamente, può passare da solo anche in poco tempo. Ecco come prevenire i capogiri.

L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale nella salute della testa

Ormai lo abbiamo sentito dire tante di quelle volte che non ci facciamo nemmeno più caso, ma in realtà è così: l’alimentazione è fondamentale per la salute, e soprattutto nel caso dei capogiri bisogna farci molta attenzione, quale che sia la causa dei giramenti di testa che a volte colpiscono le persone.

I cibi più adatti a curare i capogiri
Il salmone è tra i cibi più adatti a prevenire i capogiri – IlCiriaco.it

Per curare e migliorare lo stato di salute di chi soffre di capogiri, uno dei primi consigli alimentari è quello di consumare prodotti a basso indice glicemico. Questi alimenti, di cui fanno parte il pane integrale, i fiocchi di crusca, mele, broccoli, lenticchie e latte di mandorle, tra gli altri, aiutano a mantenere un livello di zucchero stabile nel sangue per tutto il giorno perché sono a rilascio lento. Chi soffre di anemia è spesso soggetto a capogiri e allora si consigliano alimenti ricchi di ferro e acido folico come uova, spinaci, avocado, verdure a foglia verde e piselli.

La radice di zenzero è un altro prodotto molto buono per prevenire i capogiri e si può consumare sotto forma di infuso, combinata con altri ingredienti come limone e menta verde. Anche gli alimenti ricchi di Omega-3, come salmone, merluzzo, aringhe e alcuni semi come il lino e la chia, oltre alle noci, possono aiutare in caso di malattia di Ménière, una patologia dell’orecchio interno, che causa vertigine, nausea, ipoacusia neurosensoriale fluttuante e acufeni.

Impostazioni privacy