Congedo di 2 anni per 104, aggiornamento delle retribuzioni e contributi: il messaggio INPS

Nuova circolare INPS 2024: aggiornamenti sul congedo straordinario e massimali percepibili per l’assistenza ai familiari con disabilità grave

La circolare n. 61 del 6 maggio 2024, emessa dall’INPS, ha introdotto importanti modifiche riguardanti la retribuzione massima percepibile nel 2024 per il congedo straordinario, un diritto rilevante per i lavoratori dipendenti che assistono familiari con disabilità grave, in ottemperanza alla legge 104, articolo 3, comma 3.

Novità sulla gestione del congedo straordinario per assistenza familiare con circolare INPS 2024
Aggiornamenti circolare INPS 2024: congedo straordinario per assistenza familiare (ilciriaco.it)

Il congedo straordinario assume un ruolo cruciale per i lavoratori che devono dedicarsi all’assistenza dei propri familiari con gravi disabilità, garantendo loro un periodo di assenza dal lavoro che può estendersi fino a due anni, con possibilità di frazionamento anche a giorni. Durante il congedo, il lavoratore continua a percepire un’indennità economica, calcolata sulla base dell’ultima retribuzione mensile prima dell’inizio del congedo stesso.

È importante notare che questa indennità è soggetta a un limite massimo annuo, che viene rivalutato di anno in anno per adattarsi alle dinamiche del mercato e assicurare una giusta compensazione economica al lavoratore. Un aspetto da considerare è che i periodi di congedo non influenzano la maturazione delle ferie, della tredicesima mensilità e del trattamento di fine rapporto. Tuttavia, i contributi figurativi versati durante il congedo sono considerati validi ai fini della contribuzione previdenziale, garantendo una continuità contributiva per il lavoratore e la tutela dei suoi diritti previdenziali.

Aggiornamenti INPS 2024: nuove aliquote contributive e massimali per il congedo straordinario

In aggiunta, la circolare fornisce una panoramica dettagliata sui contributi pensionistici per i lavoratori iscritti alla Gestione separata, includendo informazioni sulle aliquote contributive e sui contributi aggiuntivi specifici per diverse categorie di lavoratori. Questo approfondimento mira a garantire una maggiore chiarezza e trasparenza nel sistema previdenziale, offrendo agli interessati una comprensione completa delle implicazioni connesse al congedo straordinario.

Novità INPS 2024: aliquote e massimali per il congedo straordinario
Ultime notizie sulle aliquote e massimali per il congedo straordinario nell’aggiornamento INPS 2024 (ilciriaco.it)

Una delle novità significative introdotte dalla circolare riguarda il limite massimo percepibile nell’anno 2024. Come comunicato dall’INPS, l’importo massimo annuo dell’indennità è stato fissato a € 42.546,00, mentre l’importo massimo giornaliero dell’indennità è di € 116,25. Questi limiti sono stati stabiliti per garantire un trattamento equo e uniforme a tutti i beneficiari del congedo straordinario, assicurando loro un adeguato sostegno economico durante il periodo di assenza dal lavoro.

In sintesi, questi aggiornamenti rappresentano una guida fondamentale per i lavoratori che usufruiscono del congedo straordinario, fornendo loro informazioni dettagliate sulle modalità di calcolo e percezione dell’indennità, nonché sulle implicazioni previdenziali connesse a questa importante agevolazione. Grazie a tali disposizioni, i beneficiari possono pianificare in modo più efficace il proprio congedo e gestire al meglio le risorse finanziarie a loro disposizione durante questo periodo.

Impostazioni privacy