Saldi, attenzione alla frenesia da sconti: 7 errori da non commettere durante gli acquisti

Attenzione a buttarsi a capofitto nello shopping frenetico durante i saldi: ecco i 7 errori da non fare mai per risparmiare davvero.

Anno nuovo, saldi nuovi. A parte Sicilia e Valle d’Aosta, dove i saldi sono cominciati già da qualche giorno (il 2 e il 3 gennaio, rispettivamente), nelle varie regioni italiane la stagione dei saldi apre le danze il 5 gennaio 2024.

7 errori da evitare durante i saldi
Inizia la stagione dai saldi ma occhio a non fare questi 7 errori – ilciriaco.it

Come ogni anno per i consumatori si inaugura così un mondo parallelo fatto di percentuali, sconti e cartellini gialli da “occhio al prezzo”. Iniziano dunque le grandi manovre delle svendite di fine stagione, un appuntamento atteso da tanti che sperano finalmente di riuscire ad acquistare gli oggetti delle loro brame a prezzi più accessibili.

Ma si sa che la combinazione tra la frenesia da sconti e l’ansia dell’acquisto spesso porta i compratori a fare delle scelte sbagliate che tutto producono tranne che un vero risparmio. Attenzione allora a non commettere uno di questi 7 errori durante gli acquisti.

7 errori da non fare mai durante i saldi

Il primo errore è buttarsi allo sbaraglio nello shopping, senza pianificare nulla. In altre parole, la maniera migliore per spendere e spandere acquistando a casaccio capi di abbigliamento solo perché scontati ma che mai indosseremo.

Meglio fare una lista e seguire un piano in maniera mirata. Il secondo errore è acquistare prodotti sbagliati soltanto perché convenienti. Anche in questo caso addio risparmio perché così facendo acquistiamo più per il prezzo al ribasso che per il prodotto, col rischio di trovarci prodotti inservibili magari perché della taglia sbagliata o di un colore improbabile.

7 errori clamorosi durante la stagione dei saldi
Tempo di saldi invernali, ma attenzione a non commettere uno di questi 7 errori comuni – ilciriaco.it

Terzo errore da non fare mai durante i saldi: “bruciare” tutto il nostro budget già nei primi giorni, senza tenere conto che dopo la prima fase dei ribassi seguiranno ulteriori riduzioni. D’altro canto anche indugiare troppo o rimandare l’acquisto (quarto errore) non conviene: l’attesa troppo dilazionata del secondo ribasso può farci rischiare di non trovare più la taglia giusta o addirittura quello stesso capo che avevamo adocchiato.

Altra cosa da non fare mai (quinto errore) è trascurare la regola aurea dello shopping, ovvero non provare i capi nei camerini prima degli acquisti. Col rischio, inutile dirlo, di ritrovarsi per mano la taglia sbagliata. Attenzione anche a non comprare capi troppo alla moda. Se i saldi si fanno a fine stagione un motivo c’è: i trend stagionali diventano demodè. Per cui è meglio puntare su capi di alta qualità e “evergreen” da indossare anche il prossimo anno.

Infine, settimo e ultimo errore è quello di non non controllare i prezzi e le percentuali degli sconti di ogni capo. Se in vetrina c’è un gigantesco cartello con la scritta 50%, questo non vuol dire necessariamente che tutto l’assortimento del negozio sia svenduto a metà prezzo. Questo è al massimo lo specchietto per le allodole per attirarvi. Le informazioni sono scritte sicuramente da qualche parte (magari in piccolo, ma ci sono sempre). Meglio consultarle per evitare brutte sorprese.

Impostazioni privacy