Alfonso Signorini, la cosa che fa solo lui e che lo rende unico tra i conduttori

Alfonso Signorini si distingue dagli altri conduttori perchè fa una cosa in particolare: tutto questo lo rende davvero unico rispetto agli altri.

Si torna ancora una volta a parlare di Alfonso Signorini, conduttore e giornalista che ormai da molti mesi è alla guida anche per questa stagione del Grande Fratello, il reality di Canale Cinque che ottiene sempre un discreto successo e che dovrebbe andare avanti fino al mese di Marzo o Aprile.

Alfonso Signorini fa qualcosa che lo differenzia da tutti quanti
Alfonso Signorini -ilciriaco.it

Ebbene, il motivo per cui il conduttore finisce al centro dell’attenzione ha a che fare con un particolare che sembra renderlo davvero unico e che nessuno dei suoi colleghi fa, per lo meno per quello che riguarda una buona parte di loro. Ma di che cosa stiamo parlando?

Partiamo dal presupposto che il giornalista ha sempre ammesso di amare molto la sua riservatezza e di non avere mai avuto voglia di prestare l’orecchio al gossip, nonostante il suo lavoro possa fare pensare ad altro. A questo poi si aggiunge ancora un particolare.

Alfonso Signorini spiazza, quello che non perde mai l’abitudine di fare

Insomma, nonostante sia uno dei volti di punta delle televisione italiana ormai da molti anni e per via del suo lavoro sia anche molto esposto sotto tutti i punti di vista, c’è un particolare che lo riguarda e che in un certo senso lo contraddistingue anche dagli altri suoi colleghi.

Alfonso Signorini questo particolare lo differenzia dai colleghi
Alfonso Signorini foto Ansa -ilciriaco.it

Da sempre è molto amante della riservatezza, ama tenere lontano dai riflettori la sua vita privata e infatti del suo privato si sa davvero poco se non quello che lui stesso vuole fare sapere. Come molte volte ha dichiarato preferisce tenere un basso profilo e quindi restare dietro le quinte, anche per questo motivo è davvero difficile se non impossibile vederlo nei talk televisivi.

Di questo argomento ha anche parlato sul suo settimanale Chi, rispondendo ad un lettore che appunto gli chiedeva come mai non si riesca mai a vederlo in altre trasmissioni oltre alla sua, lui stesso con la solita schiettezza che da sempre lo contraddistingue ha ammesso: “Pochi maestri mi hanno insegnato che la televisione va presa e fatta a piccole dosi. Per quello che mi riguarda, ritengo di fare già abbastanza e, tra le mie poche qualità, c’è quella di non essere per niente bulimico del piccolo schermo”.

Ecco spiegato il motivo che tanti suoi telespettatori continuavano a chiedersi, una dote di certo più unica che rara.
Impostazioni privacy