Tumore del colon retto, il sintomo che tutti sottovalutano: ecco a cosa fare molta attenzione

Tra i tanti sintomi del tumore al colon retto ve ne è uno che, spesso, viene sottovalutato. Ecco perché non ignorarlo

Il tumore del colon-retto, una delle forme più comuni di cancro. E anche una delle più pericolose e letali. Questo perché, spesso, sottovalutiamo i segnali che ci lancia il nostro corpo. Se vi sono alcuni sintomi immediatamente riconducibili a un possibile tumore del colon retto, ve ne è un altro che, invece, viene spesso colpevolmente sottovalutato.

Tumore colon retto, sintomo sottovalutato
Come riconoscere il tumore al colon retto – (ilciriaco.it)

Il tumore del colon-retto, una patologia che colpisce il tratto intestinale inferiore, ha rappresentato e rappresenta una sfida significativa per la comunità medica a causa della sua complessità e della sua tendenza a essere diagnosticato in fasi avanzate. Proprio per via di queste disattenzioni.

Al momento, purtroppo, il tumore del colon-retto continua a rappresentare una delle principali cause di morte per cancro nel mondo. Cerchiamo, allora, di non sottovalutare alcun sintomo. Anche quelli che ci sembrano più insignificanti.

Il sintomo sottovalutato del tumore del colon retto

Vi sono alcuni sintomi che fanno immediatamente scattare il campanello d’allarme. Si pensi ai cambiamenti nei movimenti intestinali. Un cambiamento improvviso nei movimenti intestinali, come la persistenza di diarrea o stipsi, può essere un segno di allarme. Se si ha la sensazione che l’intestino non si svuoti completamente dopo aver defecato, potrebbe essere un segno di ostruzione o di tumore.

Ma, soprattutto, la presenza di sangue nelle feci può essere visibile o meno, ma è sempre motivo di preoccupazione e richiede un’attenzione immediata. Sul punto, è sempre consigliabile un esame per rilevare la presenza di sangue occulto nelle feci.

Tumore colon retto, sintomo sottovalutato
Il sintomo sottovalutato del tumore al colon retto – (ilciriaco.it)

Ma, accanto a questi sintomi ormai tristemente noti, ve ne sono altri che a volte sottovalutiamo. La stanchezza eccessiva o la debolezza che non migliorano con il riposo possono essere segni di anemia, che può essere causata da un sanguinamento nel tratto gastrointestinale, incluso il colon-retto. La presenza di tumori può sottrarre energia al corpo, portando a una sensazione generale di debolezza e affaticamento. Tutto ciò, spesso, è associato a una perdita di peso involontaria. Se si perde peso senza fare alcuno sforzo per farlo, potrebbe essere un segnale di un problema sottostante, come il cancro del colon-retto.

E sottovalutiamo spessissimo il dolore addominale. Dolore, crampi o disagio persistente nell’addome possono indicare problemi, compreso il tumore del colon-retto. Quanto, soprattutto, il gonfiore addominale. Una sensazione di aumentata tensione a livello dell’addome, causata dall’eccessivo accumulo di gas nello stomaco e/o nell’intestino. Spesso la riconduciamo a cause benigne, ma, in realtà, potrebbe esserci sotto qualcosa di più serio.

Impostazioni privacy