Come ottenere il bonus fotovoltaico anche senza Cila, la possibilità reale

Ambiente e risparmio. Ecco come poter ottenere il Bonus fotovoltaico anche senza CILA. Le ultime circolari

Nel panorama delle soluzioni energetiche sostenibili, il fotovoltaico si conferma come un’opzione promettente per coloro che mirano a ridurre le proprie spese energetiche e l’impatto sull’ambiente. Ma quali opportunità di incentivazione e agevolazioni fiscali offre questa tecnologia all’avanguardia? Ecco come ottenere il bonus fotovoltaico, anche senza CILA.

Bonus fotovoltaico senza CILA
I vantaggi dell’energia fotovoltaica – (ilciriaco.it)

Il fotovoltaico, grazie ai suoi pannelli solari, si presenta come una risorsa energetica pulita e rinnovabile, riducendo così la dipendenza da fonti fossili inquinanti. Questo sistema non solo promuove il risparmio energetico, ma contribuisce anche a ridurre l’inquinamento ambientale, meriti che vengono riconosciuti attraverso una serie di incentivi fiscali, tra cui: Superbonus, Ecobonus e Bonus ristrutturazioni.

Non solo. Gli aspetti ambientali sono i più nobili e importanti, ma vi sono anche dei vantaggi di tipo economico. E non solo per quel che concerne i consumi. Negli ultimi anni, infatti, il Governo ha messo in campo diverse misure per incentivare l’installazione di questi dispositivi. Le possibilità sono molteplici e, tra queste, spicca l’utilizzo del Bonus ristrutturazioni, che consente di accedere a agevolazioni fiscali senza la necessità di presentare la Comunicazione Inizio Lavori Asseverata (CILA).

Come si può accedere al bonus fotovoltaico senza la necessità di presentare la CILA

Il Bonus ristrutturazioni, regolamentato dall’art. 16-bis del d.P.R. n. 917/1986 (TUIR), offre la possibilità di ottenere una detrazione fiscale fino al 50% delle spese sostenute per la ristrutturazione di un immobile, con un limite di spesa di 48.000 euro. Tuttavia, grazie all’art. 16 del Decreto Legge n. 63/2013, questa misura è stata potenziata nel tempo, consentendo attualmente di usufruire di una detrazione fiscale del 50% su un limite di spesa di 96.000 euro fino al 31 dicembre 2024.

Bonus fotovoltaico senza CILA
Bonus fotovoltaico anche senza CILA: ecco come – (ilciriaco.it)

Ma il fotovoltaico può rientrare in questa categoria di agevolazioni fiscali? Secondo la Risoluzione del 2 aprile 2013 n. 22/E dell’Agenzia delle Entrate, le agevolazioni previste per il Bonus ristrutturazioni si estendono anche alla realizzazione di opere finalizzate al conseguimento di risparmi energetici, compresa l’installazione di impianti basati sull’utilizzo delle fonti rinnovabili di energia, come il fotovoltaico.

Pertanto, è possibile effettuare interventi di efficientamento energetico con l’installazione di pannelli fotovoltaici senza la necessità di una preventiva CILA, purché sia acquisita la documentazione idonea che attesti il conseguimento dei risparmi energetici in conformità alla normativa vigente. Dunque, l’utilizzo del fotovoltaico non solo si rivela vantaggioso dal punto di vista ambientale ed economico, ma offre anche interessanti opportunità di risparmio fiscale, consentendo di sfruttare appieno le potenzialità del sole per un futuro più sostenibile ed efficiente.

Impostazioni privacy