Tutti potranno inviare il modello 730 senza sostituto con rimborso diretto sul conto dall’AdE

Il modello 730/2024 senza sostituto d’imposta rappresenta un passo avanti nella semplificazione delle procedure fiscali in Italia

Il panorama delle dichiarazioni fiscali in Italia si evolve ancora una volta nel 2024, con il modello 730/2024 che offre agli italiani una serie di opzioni rivoluzionarie. Le novità abbracciano una vasta gamma di cambiamenti, con la possibilità per tutti i contribuenti di inviare il proprio modello 730 senza l’intermediario del sostituto d’imposta.

Modello 730 senza sostituto d'imposta
Modello 730 senza sostituto d’imposta: ecco le novità nel 2024 – (ilciriaco.it)

Il Decreto Adempimenti, varato lo scorso ottobre, ha sancito questa importante trasformazione, permettendo a tutti i contribuenti di optare per l’invio della dichiarazione senza bisogno di un sostituto d’imposta, anche se hanno un datore di lavoro o un ente previdenziale tenuti a effettuare il conguaglio fiscale.

Fino allo scorso anno, questa modalità era riservata solo a coloro che rispondevano a determinati requisiti, come evidenziato nelle istruzioni del 730/2023 dell’Agenzia delle Entrate. Tuttavia, nel 2024, tale restrizione è stata rimossa, consentendo a qualsiasi contribuente di spuntare la casella per presentare il modello 730/2024 senza sostituto d’imposta.

Modello 730 senza sostituto d’imposta

Questa è una svolta significativa poiché rende l’intero processo più accessibile e semplificato per tutti i lavoratori dipendenti e pensionati. L’invio della dichiarazione senza sostituto d’imposta offre numerosi vantaggi, tra cui la possibilità di gestire il conguaglio Irpef in modo più flessibile.

Modello 730 senza sostituto d'imposta
Il possibile rimborso dell’Agenzia delle Entrate foto: Ansa – (ilciriaco.it)

Se il contribuente è a credito, riceverà il rimborso direttamente dall’Agenzia delle Entrate in un’unica soluzione. Se è a debito, dovrà provvedere al versamento delle imposte dovute direttamente, senza che vengano decurtate dalla busta paga. In questo caso, l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione un modello F24 precompilato per il versamento.

Ma quando conviene davvero optare per la presentazione del modello 730/2024 senza sostituto d’imposta? Spesso, questa scelta è vantaggiosa per coloro che desiderano ricevere il rimborso totale in un’unica soluzione anziché in piccole rate mensili, come avviene quando si utilizza un sostituto d’imposta. Consente ai contribuenti di impiegare il rimborso per spese importanti, evitando il rischio di diluirlo nel corso dei mesi.

La presentazione del modello 730 senza sostituto d’imposta può essere effettuata direttamente all’Agenzia delle Entrate, presso un Caf o un professionista abilitato. È importante seguire le istruzioni specifiche per garantire una corretta compilazione del modulo. Nel caso in cui dalla dichiarazione presentata emerga un debito, il Caf o il professionista trasmetterà il modello F24 all’Agenzia delle Entrate, o consegnerà il modello F24 compilato al contribuente, che dovrà effettuare il versamento entro la scadenza stabilita.

Se, invece, dalla dichiarazione emerge un credito, il rimborso sarà eseguito direttamente dall’Agenzia delle Entrate, con la possibilità di specificare le coordinate del conto corrente bancario o postale per un accredito rapido e sicuro. Dunque, il modello 730/2024 senza sostituto d’imposta rappresenta un passo avanti nella semplificazione delle procedure fiscali in Italia, offrendo ai contribuenti maggiore autonomia e flessibilità nella gestione delle proprie dichiarazioni.

Impostazioni privacy