Come fare la ricarica di PostePay in automatico alle Poste, in banca o dal tabaccaio

Non tutti sono a conoscenza del fatto che è possibile fare la ricarica PostePay in maniera automatica e non solo alle Poste

Sono quasi 5 milioni gli italiani clienti di Poste Italiane, l’azienda specializzata in servizi postali, finanziari e assicurativi che, negli ultimi anni, è diventata leader anche nel settore delle telecomunicazioni. La maggior parte dei clienti di Poste Italiane possiede anche una carta Postepay che gli permette di svolgere le più disparate azioni.

Postepay ricarica
Come ricaricare automaticamente la PostePay – Ilciriaco.it

Possiamo, in grandi linee, suddividere le carte PostePay in due grandi famiglie: quelle dotate di un codice IBAN e che quindi hanno le stesse funzioni di un conto in banca, e quelle invece ricaricabili. Attraverso le carte ricaricabili una persona può ricaricare a suo piacimento con l’importo che più gli aggrada.

PostePay: ecco come ricaricarla in automatico

Per quanto riguarda le PostePay ricaricabili, esistono vari modi per poter ricaricare la carta, sia online che fisicamente. Online la carta può essere ricaricata tramite la App PostePay o tramite la App BancoPosta. Inoltre la carta può essere ricaricata sul sito poste.it o su postpay.it con addebito sul conto BancoPosta o trasferendo denaro da un’altra PostePay nominativa.

PostePay
Ricarica automatica di una Postepay – Ilciriaco.it

La PostePay può anche essere ricaricata fisicamente recandosi in ufficio postale o tramite gli sportelli Postamat. Le carte del circuito PostePay possono essere ricaricate anche nelle tabaccherie Puntolis presentando il numero della carta, un documento di identità valido e la tessera sanitaria (o il codice fiscale) al tabaccaio e ricaricare la carta con contanti.

Non tutti sono a conoscenza del fatto che è possibile ricaricare anche in automatico una carta PostePay. Per farlo bisogna impostare una ricarica automatica a tempo (settimanale, quindicinale, mensile) o a soglia (quando il saldo scende sotto un certo importo) o all’acquisto (se il saldo è insufficiente per una transazione).

Per quanto riguarda invece i costi di ricarica, questi variano a seconda del metodo che viene utilizzato. La ricarica online non prevede costi ulteriori così come non prevede costi ulteriori la ricarica dal Postamat. Negli uffici postali, invece, il costo di ricarica varia da un euro per ricariche fino a 499,99 euro; 2,00 euro per ricariche da 500,00 a 999,99 euro.

Per quanto riguarda invece le ricarica in Tabaccherie Puntolis, il costo di ricarica 1,00 euro per ricariche da 1,00 a 49,99 euro; 2,00 euro per ricariche da 50,00 a 499,99 euro; 3,00 euro per ricariche da 500,00 a 997,99 euro. Il costo della ricarica a domicilio è di 5 euro mentre per la ricarica automatica il costo è di 1,00 euro al mese per ricariche su PostePay o carta di pagamento di altri istituti; 2,00 euro al mese per ricariche su carta di altro istituto.

Impostazioni privacy