Bonus genitori fino a 1049 euro, non serve l’ISEE: ecco come ottenerlo

Ecco il bonus genitori che tutti possono richiedere, anche senza l’ISEE: come ottenere fino a 1049 euro in questo modo.

Una bellissima notizia per tutti quelli che non possono mai richiedere bonus perché hanno un ISEE troppo alto oppure non riescono ad avere il documento. Esiste il bonus genitori che può concedere a tutti fino a 1049 euro, anche senza ISEE.

bonus famiglia fino a 1049 euro
Bonus genitori fino a 1049 euro-Ilciriaco.it

Per tutti i genitori che hanno bisogno di un bonus in questo periodo, ecco la rivoluzionaria misura che consentirà a tutti di poter fare domanda. Vediamo come fare per ottenere fino a 1049 euro senza Isee e sostenere così la nascita dei figli in un paese dove la natalità è ormai pari a zero.

Bonus genitori fino a 1049 euro senza Isee: come ottenere i soldi

Per tutti i genitori che sostengono le spese dei figli il governo Meloni ha pensato a diversi sostegni economici. Sicuramente quelli che include tutti è l’Assegno Unico Universale, che permette anche di ricevere un importo economico mensile considerevole in alcuni casi. Non è però il solo. Diventare genitore non è solo una questione di scelte sociali, ma purtroppo anche economiche perché avere un figlio è dispendioso e fa fronte a tutte le spese spesso è impossibile. Per questo motivo la normativa prevede alcuni riconoscimenti economici che si aggiungono a quelli già previsti quindi anche all’assegno di maternità e al bonus asilo nido: vediamo di cosa si tratta.

bonus famiglia senza ISEE
Non serve l’ISEE: ecco come ottenerlo-Ilciraco.it

Questo nuovo bonus infatti si riferisce alle spese che ogni anno i genitori affrontano per i figli e quindi emerge in sede di dichiarazione dei redditi: ecco come richiederlo. La cifra che si spende per il figli, quindi escludendo i beni di prima necessità, si riferisce dunque a spese per sport, scuola, musica, salute, abbonamento mezzi trasporto, ma anche giochi. Lo Stato certamente non può intervenire in ogni caso, ma può dare una mano tramite la detrazione al 19%. In cosa consiste?

In pratica i genitori, in sede di dichiarazione dei redditi, possono avere uno sconto sull’Irpef di una somma uguale che, nel caso di lavoratori dipendenti invece equivale al rimborso in busta paga. Sommando tutte le detrazioni che spettano ai genitori, e facendo dei conti, si arriva infatti a una cifra pari a 1049 euro. Si considerano ad esempio le spese per l’asilo nido, la mensa socialistica, i viaggi, l’assistenza a scuola, l’attività sportiva, l’abbonamento del trasporto pubblico. Le detrazioni riguardano anche gli istituti musicali come il Conservatorio, l’Università e le spese sostenute per l’alloggio fuori sede.

Impostazioni privacy