Nuovo allarme alimentare per 4 spezie: l’elenco dei prodotti interessati

Da recenti indagini svolte a livello mondiale è emerso che alcune spezie che portiamo in tavola sono altamente pericolose per la salute umana.

Purtroppo siamo in un momento storico in cui ci sarebbero da riconsiderare ampiamente le abitudini alimentari. Non tanto o non solo per quanto riguarda la dieta, o il bandire alcuni cibi potenzialmente poco salutari, ma anche perché a livello industriale la qualità dei cibi che acquistiamo al supermercato sta scendendo vertiginosamente.

spezie cancerogene quali sono
Attenzione alle spezie, sono state trovate sostanze cancerogene – Ilciriaco.it

Per fare un esempio pratico, è inutile che si consigli di mangiare tanta frutta e verdura (concetto di base più che giusto) scordando di sottolineare che ormai la maggior parte dei prodotti ortofrutticoli è contaminata da pesticidi, erbicidi e sostanze altamente tossiche, che a lungo andare possono provocare danni gravissimi alla salute.

Lo stesso dicasi per gli alimenti ultra-processati, e di recente anche per quanto riguarda alcune spezie. Ecco cosa è emerso da un’indagine.

Non comprare queste spezie, sono cancerogene: è allarme mondiale

L’allerta arriva dall’India, ma non è escluso che gli eventi appena accaduti siano solamente la punta dell’iceberg. Di recente, le autorità indiane che si occupano vigilare sulla sicurezza alimentare hanno eseguito dei test su alcune spezie tra le più utilizzate, commercializzate e vendute anche all’estero.

spezie con sostanze cancerogene
Un’indagine ha messo in evidenza un pericolo perla salute umana – Ilciriaco.it

I test probabilmente si espanderanno ad altre spezie, marche e prodotti, ma ciò che è emerso ad oggi è inquietante. La Food Safety and Standards Authority of India ha infatti scoperto, dopo che Hong Kong e Singapore hanno bandito alcuni prodotti, che determinate spezie contengono una sostanza altamente cancerogena per l’uomo. La sostanza in questione è l’ossido di etilene, che in passato veniva utilizzata per sterilizzare strumenti chirurgici, e presumibilmente è stata scelta per conservare meglio le spezie.

C’è da dire, però, com’è intuibile, che tale sostanza non dovrebbe essere ingerita, e infatti sia in Europa che negli Stati Uniti il suo utilizzo nel comparto alimentare è severamente vietato. L’esposizione all’ossido di etilene prolungata è causa dell’insorgere di gravissime malattie, come ricordano gli esperti: tumori del sangue, mieloma e leucemia, nonché tumore del seno.

Le spezie sotto accusa, al momento, sono “solo” quattro, ma come accennato poco sopra la lista potrebbe allungarsi. Ecco le tipologie e i marchi coinvolti nello scandalo.

  • Madras Curry Powder (Mdh)
  • Sambhara Masala Powder (Mdh)
  • Curry Powder (Mdh)
  • Fish Curry Masala (Everest)

Non è il primo allarme, purtroppo, che riguarda gli alimenti provenienti dall’India. La European Food Safety Authority (Efsa) negli anni ha individuato la presenza di sostanze chimiche cancerogene in 527 prodotti alimentari indiani, oltre alle spezie.

Impostazioni privacy