La rabbia causa infarto? A confermarlo sarebbe uno studio fatto da un team di scienziati

Alcuni scienziati hanno confermato un sospetto che in molti già avevano: la rabbia fa venire l’infarto e anche l’ictus, solo che adesso ne abbiamo le prove.

Arrabbiarsi non fa bene alla salute, e su questo non ci sono dubbi. Anche senza essere medici o ricercatori è facile intuire che lo stress prolungato e le arrabbiature continue non creano benessere.

la rabbia causa infarto e ictus
La scienza ha dimostrato che la rabbia è altamente dannosa per la salute – Ilciriaco.it

Un team di scienziati, però, ha voluto approfondire e ha effettuato alcuni studi. Alla fine è emersa una verità preoccupante, perché sembra proprio che chi si arrabbia spesso ha maggiori probabilità di subire un infarto o un ictus.

La rabbia è associata a infarto e ictus, attenzione! Gli esperti spiegano il perché

Uno studio condotto da un team di scienziati del Centro Medico dell’Università di Amsterdam, chiamato Integrin-Dependent Cell-Matrix Adhesion in Endothelial Health and Disease, aveva lo scopo di osservare le reazioni dell’organismo a eventi di rabbia, ansia e stress.

la rabbia fa venire l'ictus
L’ictus è una diretta conseguenza della rabbia, come l’infarto – Ilciriaco.it

Si è scoperto che questi sentimenti negativi incidono concretamente sull’apparato cardiovascolare, restringendo di fatto i vasi sanguigni e dunque aumentando le probabilità di arterosclerosi. Come sappiamo, questa condizione occlude le pareti delle arterie, ed è strettamente associata a infarti e ictus. E non dobbiamo dimenticare che questi due eventi gravi possono portare facilmente al decesso oppure a invalidità permanenti. Conseguenze che, tra le altre cose, si stanno manifestando anche in soggetti giovani.

Oltre allo studio sopra citato, ne arriva un altro che conferma la tesi: alcuni ricercatori dell’Università Columbia di New York, in sinergia con altri istituti, hanno effettuato dei test su 300 persone di età media di 26 anni. È emerso che “la rabbia è in grado di compromettere temporaneamente la capacità dei vasi sanguigni di rilassarsi, fino a un massimo di 40 minuti“. I ricercatori hanno però spiegato che il fenomeno si manifesta proprio con la rabbia e non con altri sentimenti negativi, come l’ansia o la depressione.

I risultati degli studi, dunque ci ricordano che per mantenersi in salute non è sufficiente adottare una dieta sana e fare del movimento, ma che bisogna prestare molta attenzione anche alle nostre emozioni. Corpo e mente, quindi, vanno curati esattamente allo stesso modo. E forse la ricerca ci ricorda anche che la vita è una sola e non vale la pena sprecarla affrontando le situazioni con aggressività e violenza.

Impostazioni privacy