Incredibile: non ti potranno più rubare il telefono | Tutto merito di Android

Google ha rilasciato la versione beta del sistema operativo Android, che include una serie di nuove funzionalità di sicurezza

Google ha ora reso disponibile la seconda versione Beta di Android 15 per diversi smartphone di marchi, tra cui Nothing, OnePlus, Oppo e Realme. Con essa arriva una serie di funzionalità di sicurezza migliorate, una delle quali potrebbe anche essere in grado di rilevare se il tuo smartphone è stato rubato.

Android, la nuova funzione che capisce quando vi rubano il telefono
Android: blocco automatico in caso di furto dello smartphone (ilciriaco.it) – foto canva

Anche se l’azienda prevede di introdurre molte altre funzionalità con il lancio ufficiale di Android 15 entro la fine dell’anno, per ora ha rivelato di integrare il rilevamento dei furti e una serie di altre funzionalità di sicurezza anche negli smartphone più vecchi. Di seguito, scopriamo maggiori dettagli.

La nuova funzionalità di Android 15 bloccherà il tuo telefono in caso di furto

Come parte degli aggiornamenti ad Android 15, la prossima versione del sistema operativo mobile del gigante della tecnologia in arrivo entro la fine dell’anno, Theft Detection Lock bloccherà automaticamente lo schermo del telefono per impedire ai ladri di entrare nel dispositivo. Google ha affermato che la sua intelligenza artificiale sarà in grado di rilevare “movimenti comuni associati al furto” leggendo i segnali provenienti dal dispositivo. Tra questi, c’è l’accelerometro che legge lo scossone improvviso di qualcuno su una bicicletta che strappa un telefono dalle mani di un utente e poi si allontana ad alta velocità.

La nuova funzionalità di Android 15 bloccherà il tuo telefono in caso di furto
Telefono rubato: come funzionano le nuove difese su Android (ilciriaco.it) – foto canva

A questo si aggiungeranno una serie di strumenti per proteggere e nascondere meglio le app che contengono dati sensibili che potrebbero interessare ai ladri, nonché funzionalità per semplificare la possibilità di bloccare a distanza un telefono dopo che è stato rubato.

Dave Burke, vicepresidente tecnico di Android, ha affermato che il nuovo strumento di rilevamento dei furti è stato in parte ispirato dal feedback ricevuto dallo staff e dagli utenti di San Paolo e Londra, dove vengono segnalati alti livelli di furti di telefoni.

Nell’ottobre dello scorso anno, il commissario della polizia metropolitana, Sir Mark Rowley, e il sindaco di Londra Sadiq Khan hanno tenuto un incontro con le aziende tecnologiche, tra cui Google, sulle compagnie telefoniche che stanno facendo di più per aiutare a combattere i furti di telefoni. La riunione si è tenuta dopo aver visionato un aumento degli incidenti nella capitale nel corso degli anni.

Alla nuova funzionalità si aggiungono altri strumenti che secondo Google rafforzano la sicurezza del dispositivo contro i furti con funzionalità di protezione nuove e migliorate che faranno riflettere i ladri due volte. Include un nuovo strumento Spazio privato, che consente agli utenti di creare un’area separata all’interno del proprio telefono per posizionare app che contengono dati sensibili, come quelle bancarie che possono essere nascoste e bloccate con un pin separato.

Impostazioni privacy