Assegno di Inclusione: svelato come percepire una cifra maggiorata ogni mese

Sei un percettore dell’Assegno di Inclusione? Puoi ricevere una cifra più alta ogni mese. Vediamo cosa devi fare.

Dallo scorso gennaio, il vecchio Reddito di Cittadinanza è stato sostituito dall’Assegno di Inclusione. C’è un trucco per riuscire ad avere ogni mese una maggiorazione. Vediamo, nel dettaglio, che cosa è necessario fare.

assegno d'inclusione più alto
Puoi aumentare l’importo del tuo Assegno d’Inclusione/Ilciriaco.it

Da gennaio ha fatto il suo ingresso in scena l’Assegno d’Inclusione, uno dei sussidi studiati dal Governo di Giorgia Meloni per aiutare le famiglie più bisognose. L’Assegno d’Inclusione ha sostituito il vecchio Reddito di Cittadinanza anche se, per averne diritto, è necessario soddisfare requisiti più stringenti.

Infatti, a differenza del vecchio Rdc, l’Assegno d’Inclusione non dipende solo dalla situazione reddituale. Per riceverlo è necessario che il reddito complessivo di una famiglia non superi i 6000 euro l’anno. Ma non solo. È necessario anche che all’interno del nucleo familiare ci sia almeno un soggetto non occupabile: un disabile o un soggetto in condizione di svantaggio sociale, un minorenne o una persona con almeno 60 anni di età.

L’importo dell’Assegno d’Inclusione è di 500 euro al mese più altri 280 euro per chi vive in affitto. C’è, però, un trucchetto che consente di ricevere un importo più alto tutti i mesi.

Assegno d’Inclusione: ecco come ricevere un importo più alto

Se sei tra i soggetti che hanno diritto all’Assegno d’Inclusione, sappi che c’è un modo poco noto che può permetterti di ricevere un importo più alto tutti i mesi. Vediamo tutto nei dettagli.

come aumentare l'assegno d'inclusione
Con questo trucco ricevi più soldi ogni mese/Ilciriaco.it

L’Assegno d’Inclusione, come anticipato, è uno dei due sussidi introdotti dal Governo Meloni per sostituire il Reddito di Cittadinanza. Per averne diritto è necessario soddisfare determinati requisiti reddituali e che all’interno della famiglia ci sia almeno una persona non occupabile.

L’importo dell’Assegno d’Inclusione è di 500 euro al mese più 280 per chi vive in affitto. Può essere erogato per 18 mesi e prorogato per altri 12 dopo una pausa di un mese. L’Importo viene calcolato tenendo conto solo del numero di persone non occupabili presenti all’interno di una famiglia.

Per ricevere l’Assegno d’Inclusione è necessario fare richiesta all’Inps presentando tutta la documentazione necessaria tra cui l’Isee. Se fai domanda nel 2024, presenterai l’Isee relativo all’anno 2022. Il punto è che, non è detto, che le condizioni economiche del 2022 siano le stesse di quelle di oggi. Magari oggi hai un reddito e un Isee più bassi a causa di cambiamenti avvenuti in questi due anni.

Pertanto ti conviene recarti da un Caf e farti fare l’Isee corrente che attesti la tua situazione economica attuale. Dopodiché dovrai presentare all’Inps l’Isee corrente in modo che, alla luce delle nuove condizioni economiche tue e della tua famiglia, venga fatto il ricalcolo di ciò che veramente vi spetta. In molti casi, grazie all’Isee corrente, è possibile ottenere un Assegno d’Inclusione più alto.

Impostazioni privacy