Background ADV
  • Domenica 24 Febbraio 2019 - Aggiornato alle 06:27

Morte Dello Russo, otto colpi di pistola contro l'auto

Eseguita la prima perizia sui veicoli coinvolti nell'inseguimento avvenuto tra il 14 ed il 15 gennaio. Il mercoglianese fu raggiunto agli arti da due colpi. Indagati due Carabinieri

Morte Dello Russo, otto colpi di pistola contro l'auto

Furono otto i colpi sparati dai Carabinieri nei confronti di Antonio Dello Russo, il 39enne di Mercogliano deceduto sulla SS 7 bis nei pressi di Sirignano dopo aver forzato un posto di blocco nella notte tra il 14 ed il 15 gennaio scorsi. Due lo colpirono al braccio e alla gamba destra. Per la morte sono indagati per omicidio colposo i due militari in servizio quella notte. A riportare la notizia il quotidiano Il Mattino.

Eseguita la prima partita della perizia sulle due auto coinvolte, quella dei militari e di Dello Russo, quest'ultimo finì la sua corsa contro un albero dopo l'inseguimento e morì poco dopo l'arrivo dei soccorsi. Dai rilievi effettuati dal l'ingegnere Alessandro Lima, perito balistico nominato dalla Procura, a cui hanno partecipato anche l'esperto di balistica forense Martino Farnesi ed il legale della famiglia Dello Russo, l'avvocato Fabio Tulimiero, sarebbero otto i colpi che hanno raggiunto l'auto nella portiera destra e nella parte posteriore. Ad una prima analisi, riporta Il Mattino, non risulterebbero segni evidenti di speronamento.

Le parti si riaggiorneranno il prossimo 2 marzo quando sarà eseguita la perizia sulle armi in dotazione ai Carabinieri, per stabilire se hanno sparate entrambe o quale delle due e quanti colpi. Intanto alla dottoressa Elena Piciocchi che ha eseguito l'autopsia sul cadavere di Dello Russo è stato chiesto dai legali di parte di esprimere un parere sulla causale del decesso. Ovvero se i colpi che hanno attinto il giovane mercoglianese possano aver condizionato la guida causando il successivo schianto.

Ultima modifica ilSabato, 09 Febbraio 2019 10:45

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.