Background ADV
  • Lunedì 20 Novembre 2017 - Aggiornato alle 05:12

La Sidigas subisce la rimonta dell'Aris e un grave torto arbitrale sul tentativo di pareggio

Incredibile non chiamata degli arbitri. I biancoverdi si fanno rimontare nel finale e lasciano in Grecia due punti alla portata.

La Sidigas subisce la rimonta dell'Aris e un grave torto arbitrale sul tentativo di pareggio

Aris Salonicco - Sidigas Avellino: (12-12; 25-27; 39-44; 59-56)

Ultimo quarto – Torna ad essere protagonista Ndiaye che viene servito dai compagni con continuità e che porta a casa tre schiacciate consecutive per il 44-51. L’Aris non vuole arrendersi e crea un 5-0 con la quarta tripla di serata di Bell e un canestro in taglio di Vaughn che costringe Sacripanti al time-out sul 49-51. Dopo il minuto di sospensione Rich muove la retina con il suo classico palleggio arresto e tiro dalla media ma Vasilopoulos segna un tripla pesante. Ancora Rich segna da due dopo una grande esecuzione, ma Vaughn trova un canestro con fallo e ristabilisce la parità. Vasilopoulos esce vincitore da una guerra sotto canestro e firma il sorpasso sul 57-55. Ndiaye è bravo ad andare a rimbalzo dopo l’errore di Filloy ma trasforma solo uno dei due liberi a disposizione. Athinaiou segna in equilibrio precario e Sacripanti chiama time-out sul 59-56 con meno di 20 secondi sul cronometro. Avellino gioca per Rich che sembra subire fallo su un tiro da tre punti, ma gli arbitri non fischiano e il match si conclude.

 

Terzo quarto – Parte fortissimo la Sidigas che trova 6 punti consecutivi grazie alle bombe di Leunen e Wells e si porta sul 25-33. Bell reagisce con una tripla ma Ndiaye segna dalla media e frustra il primo tentativo di rimonta. Ancora Ndiaye e Rich riscrivono il massimo vantaggio avellinese sul 30-39. Bell segna ancora da tre e uno sforzo dei padroni di casa li riavvicina fino al -4 sul 37-41. Zerini si prende una responsabilità e manda a segno una tripla. L’ultimo squillo del quarto è di Morant e si entra negli ultimi 10 minuti sul 39-44. 

Secondo quarto – Ortner segna 4 punti in fila e porta i suoi sul 12-16. Poi l’attacco biancoverde si ferma e l’Aris piano piano rimonta e mette la testa avanti con un tiro di Petway dall’angolo che vale il 18-17. La difesa greca provoca una persa che permette una transizione conclusa da Bell. Avellino ricomincia a segnare con Rich dopo svariati minuti e subito i padroni di casa fermano la partita. Al rientro torna in campo Vasilopoulos che subito si guadagna un fallo e trasforma i due liberi. La Sidigas trova una buona circolazione e libera Filloy per una comoda tripla. L’Aris risponde subito con Bell dall’angolo ma prima un canestro in corsa di Rich e poi un libero di Leunen ristabiliscono la parità sul 25-25. Non si ferma il buon momento biancoverde con Filloy che segna appoggiando al tabellone e conclude il quarto sul 25-27. 

Primo quarto – In apertura è Ndiaye ad essere protagonista con due schiacciate che segnano il 4-6. L’aris prova a reagire con una tripla di Vasilopoulos che segna il primo vantaggio dei padroni di casa, ma Avellino inizia a cavalcare Rich che segna due jumper di fila e porta i suoi sul 7-10. Ancora Vasilopoulos dimostra di essere in giornata e segna dalla media. Zerini entra e si guadagna un fallo che gli frutta 2 punti dalla linea dei liberi. Per l’Aris funziona solo Vasilopoulos (8 punti nei primi 10 minuti) che segna una difficile tripla che vale il 12-12 con il quale si conclude il quarto. 

Quintetti – Aris: Filonis, Athinaiou, Vasilopoulos, Weaver, Benson.

Sidigas Avellino: Filloy, RIch, Wells, Leunen, Ndiaye.

Presentazione – La Sidigas Avellino vola in Grecia per affrontare l’Aris. I Greci seguono la Scandone in classifica e per Avellino questa partita sarà importante per non perdere il treno di testa, con Besiktas e Nanterre che guidano il girone, e per dare una svolta alla propria Champions.

Ultima modifica ilMartedì, 14 Novembre 2017 21:48

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.