L’Avellino è fuori dai playoff. Al Partenio-Lombardi, nonostante l’accoglienza dei tifosi sia fuori dallo stadio che durante la gara (per i 1000 presenti), i biancoverdi non riescono ad essere all’altezza del Padova. I biancoscudati passano di misura grazie ad una rete nel primo tempo. La corsa dei lupi si ferma alla semifinale playoff.

PRIMO TEMPO – La gara non è divertente, sia a causa del nervosismo sia per le condizioni meteorologiche. Nessuna delle squadre crea grandi grattacapi, in campo regna l’equilibrio. Dopo quasi 500′ senza subire reti in casa, però, l’Avellino va in svantaggio: bellissimo corner battuto da Ronaldo, spizzata di testa di un compagno per Della Latta che, lasciato solo da Illanes, non ha problemi a battere Forte. Al 28′, dunque, Padova avanti.
Dopo 10′ Padova vicino al raddoppio: dopo un rimpallo Ronaldo si infila nella difesa biancoverde recuperando palla, tira disturbato ma da distanza ravvicinata, bravissimo Forte a respingere col piede.

SECONDO TEMPO – Braglia prova a reagire subito: fuori Laezza dentro Errico, per un Avellino più offensivo. Ma dopo circa 30” il Padova ha una chance colossale di raddoppiare: imbeccato Chirichò, che sembra aver saltato Forte ma impiega un istante di troppo nel concludere, Forte si rituffa e gli toglie la palla dai piedi compiendo un vero e proprio miracolo.
All’ora di gioco prova Errico a smuovere la situazione, con un gran destro dalla distanza che finisce poco alto. Qualche minuto dopo dubbio secondo giallo non dato a Ronaldo per un fallo a centrocampo, il direttore di gara non ha ritenuto l’intervento meritevole del cartellino. I biancoverdi sono nervosi, la gara è spezzettata e la squadra di Braglia non riesce a creare nulla. I minuti scorrono, Braglia prova a cambiare qualcosa, ma le occasioni non arrivano.
A 5′ dal termine è ancora Errico a spingere i biancoverdi: spizzata di testa di Maniero, gran controllo a seguire del giocatore di proprietà del Frosinone che conclude di sinistro da ottima posizione ma la sua conclusione viene ribattuta.

Il forcing finale dell’Avellino non c’è, i lupi non riescono a creare più nulla. Dopo 5′ di recupero l’arbitro mette il fischietto alla bocca e sancisce alla fine: i biancoverdi sono ufficialmente fuori dai playoff.

TABELLINO

RISULTATO: 0-1

MARCATORI
Avellino:
Padova: Della Latta 28′

AMMONITI
Avellino: Rizzo 24′, Illanes 29′, Dossena 45’+3′, Maniero 57′, Aloi 58′
Padova: Ronaldo 36′, Hraiech 48′, Chirichò 58′, Rossettini 71′, Vasic 77′

FORMAZIONI
Avellino: Forte; Laezza (Errico 46′), Dossena, Illanes (Miceli 78′); Rizzo, Adamo (Bernardotto 84′), Aloi, D’Angelo (De Francesco 78′), Tito; Fella (Santaniello 65′), Maniero
A disposizione: Pane, Leoni, Rocchi, L. Silvestri, Baraye, M. Silvestri
Allenatore: Piero Braglia

Padova: Dini; Germano (Pelagatti 62′), Kresic, Rossettini, Curcio; Hraiech (Andelkovic 88′), Ronaldo (Vasic 75′), Della Latta; Chiricò (Jelenic 75′), Paponi (Nicastro 62′), Hallfredsson
A disposizione: Vannucchi, M. Mandorlini, Biancon, Firenze, Bisulcò, Ejesi, Biasci
Allenatore: Andrea Mandorlini

QUATERNA ARBITRALE
Arbitro: Andrea Colombo di Como
Assistenti: Dario Garzelli di Livorno; Claudio Barone di Roma 1
Quarto ufficiale: Fabio Natilla di Molfetta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui