Vite al limite, la moglie del paziente viene uccisa: tragedia inaudita

Vite al limite, il paziente deve perdere molto peso e chiede aiuto al noto dottore. Ma un dramma lo riguarda

Vite al limite è un programma che ha abituato il suo audience a storie alquanto complesse, commoventi, drammatiche.

Vite al limite, il dramma di Chuck
dottor Nowzaradan (fonte Instagram @yousannowzaradan)-ilciriaco.it

Il passato dei pazienti è spesso fatto di traumi che non hanno superato e che li condizionano anche nel presente, creando loro un notevole disagio. Un disagio che oltre a essere fisico, perché molti di loro anche grande difficoltà di movimento, è anche psicologico, e non dà loro la motivazione giusta per affrontare il percorso.

Capita spesso che il dottore decida di far supportare i pazienti da uno psicoterapeuta che possa accompagnarli lungo il cammino verso il dimagrimento. Negli anni, ci sono state trasformazioni straordinarie, incredibili. Risultati che hanno lasciato il pubblico di stucco e che hanno anche ispirato moltissime persone, per fare altrettanto.

Tra le storie raccontate nel programma, c’è anche quella di Chuck Turner, protagonista di un episodio a lui dedicato nella stagione 2 (2014).

Vite al limite, il dramma vissuto da Chuck Turner

Chuck Turner pesava 320 kg quando è arrivato dal dottor Nowzaradan. Proveniente dal Beaumont, era vedovo.

Vite al limite, la tragedia colpisce Chuck
Chuck Turner e la sua storia su Real Time (Fonte YouTube @TLC)-ilciriaco.it

Sua moglie, infatti, era stata assassinata nel 2006, e lui era caduto in depressione da un po’ di tempo. Il cibo era stato il modo con cui aveva dato sfogo al suo profondo dolore. Chuck aveva anche un lipoma di più di 20 kg, e ha perso pure la sua seconda moglie, Nissa, che non sopporta più certe cose e chiede il divorzio. A quel punto, Chuck, a 45 anni, comprende che è giunto il momento di fare qualcosa per se stesso. L’uomo decide di seguire tutte le indicazioni del medico, perché era determinato a perdere peso.

Per via del suo peso in eccesso, non poteva neppure giocare con il figlio adottivo, Nathan. Da 320 kg, Chuck scende fino a raggiungere 156 kg. Tutto questo, anche grazie all’operazione di bypass gastrico del dottor Nowzaradan. Attualmente, lavora per il Turner Wrecker Service, e vive a Beaumont, in Texas.

Chuck, da quanto appare osservando il suo profilo Instagram, ogni tanto si concede del junk food, ma nonostante ciò non avrebbe ripreso tanto peso, ma anzi, si sarebbe mantenuto. Tuttavia, pubblica spesso foto di bibite gassate, hamburger, patatine fritte. Anche se pare non sia ingrassato più ai livelli di prima, una cosa è certa, ossia che dovrà ancora lavorare sulla qualità dei nutrienti che usa.

Impostazioni privacy