Pensioni molto più alte se ti trasferisci: ecco i paesi dove con la pensione italiana vivi più ricco e sereno

Le pensioni in Italia non sono altissime ma per vivere sereni e in tranquillità basta trasferirsi in altri Paesi. Vediamo i migliori per i pensionati. 

Se in Italia arrivare alla fine del mese con la pensione è un percorso ad ostacoli, ci sono Paesi in cui, con la stessa cifra, si può vivere benissimo. Scopriamo quali sono i paesi più convenienti per i pensionati.

Paesi convenienti per i pensionati
In alcuni paesi i pensionati possono vivere più serenamente/ Ilciriaco.it

L’Italia non è un paese per pensionati. Forse non è neanche un Paese per giovani visto che il fenomeno dei cervelli in fuga è ripreso a pieno ritmo. Tuttavia per chi è in pensione è ancora più difficile. Un giovane può fare la valigia e ricominciare tutto da zero anche dall’altro lato del mondo. Quando una persona ha superato i 65 anni tutto può diventare un po’ più complicato.

A volte, però, lasciare il proprio paese diventa necessario per assicurarsi una vecchiaia serena e non in miseria. Le pensioni in Italia sono tra le più basse in Europa e le tasse sulle pensioni sono piuttosto alte. È questa la ragione che spinge sempre più pensionati a lasciare il bel paese in cerca di un posto con clima e tassazione più miti. In particolare sono 2 i paesi più convenienti per chi è in pensione.

Ecco i migliori paesi per i pensionati

Vivere in Italia con una pensione media può non essere facile specialmente se si è soli e non si può contare sull’aiuto economico di figli o nipoti. Ci sono Paesi in cui invece vivere costa molto meno e anche le tasse sulle pensioni sono agevolate. Vediamo quali sono i migliori Paesi per i pensionati.

I migliori Paesi per chi è in pensione
Sono 2 i paesi più convenienti per i pensionati/ Ilciriaco.it

Fino all’anno scorso il “paradiso fiscale ” dei pensionati italiani era il Portogallo. Paese bellissimo e molto simile all’Italia sotto certi aspetti. Tuttavia da quest’anno la situazione è cambiata e chi si trasferirà in Portogallo ora pagherà le tasse esattamente come i pensionati autoctoni, cioè pagherà un’aliquota del 28% che, per chi ha una pensione medio-bassa, non è assolutamente vantaggiosa.

I due nuovi “paradisi” per i pensionati sono l’Albania e la Slovacchia. In Albania, dal 2021, i pensionati che prendono residenza lì, non pagano le tasse. Infatti in Albania la pensione non è considerata reddito soggetto a tassazione. Inoltre in Albania il costo della vita è molto più basso rispetto all’Italia. Dall’affitto di un appartamento alla spesa al supermercato alle cene al ristorante: con soli 1000 euro al mese in Albania si vive benissimo.

Analoga la situazione in Slovacchia: paese in forte crescita ma con un costo della vita decisamente basso se confrontato a quello dell’Italia. Anche qui i pensionati non pagano tasse. Risparmiare sulla propria pensione consente a molti anziani di vivere in modo più dignitoso e tranquillo. Non solo: grazie a tutto quello che riescono a risparmiare possono concedersi qualche viaggetto oppure possono aiutare figli e nipoti.

Impostazioni privacy