L’ora in cui ceni ti fa ingrassare o dimagrire: non sbagliare più e non avrai problemi di peso

È importante quanto mangiamo, senza dubbio. Ma è fondamentale anche quando mangiamo: ecco l’orario giusto per non ingrassare

Molte persone si chiedono a che ora sia meglio cenare per mantenere un peso salutare. Ci sono alcune strategie che potrebbero aiutarti a evitare l’ingrassamento durante la cena. Spesso (giustamente) ci concentriamo su quanto mangiamo. Ma oggi scoprirete che è importante anche quando mangiamo.

Orario cena
A che ora cenare per non ingrassare? – (ilciriaco.it)

Oggi ci concentreremo sull’orario, ma, ovviamente, la composizione del pasto è altrettanto importante. Scegli cibi nutrienti, ricchi di proteine, fibre e carboidrati complessi. Questi nutrienti non solo forniscono energia a lungo termine, ma anche una sensazione di sazietà, riducendo la probabilità di spuntini notturni dannosi per la linea. Se decidiamo per la pasta, mangiamola al dente: produrrà un minor picco glicemico nel sangue che non farà aumentare la sensazione di fame a breve distanza dal pasto, rassicurerà il cervello e aiuterà così il corpo a dormire.

Inoltre, evita di cenare davanti alla TV o al computer, poiché questo può portare a una maggiore assunzione di cibo, spesso inconsapevole. Concentrati sul cibo e goditi il pasto in un ambiente tranquillo, rallentando il ritmo per permettere al tuo corpo di riconoscere quando è sazio.

L’ora giusta in cui cenare per non ingrassare

Parlando invece dell’orario giusto in cui cenare per non ingrassare, è importante considerare il tuo ritmo circadiano. La cena dovrebbe essere consumata almeno due o tre ore prima di andare a dormire, permettendo al tuo corpo di digerire adeguatamente prima del riposo notturno. Consumare pasti abbondanti troppo vicino all’orario di sonno può ostacolare il processo digestivo, favorendo l’accumulo di calorie.

Orario cena
L’ora giusta in cui cenare per non ingrassare – (ilciriaco.it)

Una ricerca americana su esseri umani e animali, pubblicata nel 2019 , suggerisce che limitare l’assunzione di cibo a 10 ore al giorno riduce i rischi di diabete e infiammazione dell’organismo, responsabili dell’invecchiamento precoce delle cellule Un’opzione potrebbe essere cenare intorno alle 18:00 o alle 19:00, consentendo al corpo di bruciare calorie durante la serata. L’assunzione di cibo ci dà energia. Se mangiamo troppo tardi, non abbiamo il tempo di smaltire (anche con banali movimenti in casa) e, quindi, quell’energia si trasforma in grasso accumulato.

Mangiare presto, dunque, aiuterebbe a controllare il peso. Quando l’organismo rimane senza cibo per più di 11 ore, il livello di insulina, essenziale nel metabolismo dei carboidrati e dei lipidi, diminuisce nel sangue. Tuttavia, evita di saltare la cena, poiché questo potrebbe portare a una fame eccessiva nelle ore notturne, incoraggiando il consumo di cibi ad alto contenuto calorico.

Impostazioni privacy