Pulizie in cucina, tecniche efficaci per ogni superficie: dal lavabo ai pensili, non sarà mai stata così pulita

La pulizia della cucina è fondamentale. Ecco come possiamo avere tutto splendente, ma anche profumato. Prodotti e manovre comuni

Mantenere pulito e splendente un lavandino in acciaio è essenziale per avere la cucina o il bagno ordinati e attraenti. Fortunatamente, lucidare un lavandino in acciaio non è difficile e può essere fatto con pochi passaggi semplici utilizzando ingredienti comuni che si trovano già in casa. Ecco qualche consiglio per vedere brillare tutto. Non solo il lavello, ma anche le altre parti della cucina.

Pulizie in cucina, metodi
La pulizia in cucina, fondamentale – (ilciriaco.it)

Prima di iniziare il processo di lucidatura, è importante pulire il lavandino accuratamente per rimuovere residui di cibo, macchie e sporco accumulati. Utilizzare acqua calda e sapone neutro o un detergente specifico per acciaio inossidabile. Strofinare con una spugna o un panno morbido e sciacquare bene con acqua calda.

Per mantenere il lavandino in acciaio splendente nel tempo, ma anche il resto della cucina è importante pulire tutto regolarmente e evitare l’accumulo di sporco e residui di cibo. Utilizza un detergente delicato e non abrasivo dopo ogni utilizzo e asciuga sempre bene la superficie. Nelle operazioni di lavaggio, vi consigliamo di utilizzare un paraschizzi, per evitare di allagare la cucina. 

Metodi per far risplendere la cucina

Il bicarbonato di sodio e l’aceto sono ingredienti efficaci per rimuovere le macchie e lucidare la superficie dell’acciaio inossidabile. Mescolare il bicarbonato di sodio con un po’ d’acqua fino a ottenere una pasta spalmabile. Applicare la pasta sulla superficie del lavandino e strofinare delicatamente con un panno morbido o una spugna non abrasiva. Risciacquare con acqua calda e asciugare bene.

Pulizie in cucina, metodi
Metodi per far risplendere e profumare la cucina – (ilciriaco.it)

L’olio di oliva è un altro ottimo alleato per lucidare la nostra cucina. Versare un po’ di olio di oliva (il più economico) su un panno morbido e strofinare sulla superficie del lavandino in modo uniforme. Molto utile anche per ciò che riguarda la ghisa che sta sulla nostra cucina. L’olio di oliva aiuta a rimuovere le macchie d’acqua e a dare lucentezza all’acciaio inossidabile. Dopo aver lucidato con l’olio, pulire con un panno pulito per rimuovere eventuali residui in eccesso.

A volte, però, è tutto pulito, ma comunque, non sentiamo quel profumo di fresco in cucina. Come possiamo allora rimediare? Basterà versare un bicchierino di collutorio nel sifone del nostro lavandino e, allora, dal buco non emergerà più alcun tipo di cattivo odore. Pulizia e profumo assicurati.

Impostazioni privacy