Doveva tenersi oggi a Napoli l’assemblea dei soci convocata la scorsa settimana dal collegio sindacale per discutere della posizione del Liquidatore Luciano Basile. La riunione si è in effetti tenuta, ma il risultato è stato un rinvio a causa della mancanza di un notaio nell’assise.

Alla presenza di Dario Scalella, Francesco Baldassarre, Luciano Basile e dell’avvocato Arturo Meo, presente in vece dei soci di minoranza Malzoni e Miranda, e del presidente del collegio sindacale, l’assemblea è stata dunque rimandata a venerdì 2 luglio, giorno nel quale finalmente verremo a conoscenza di buona parte del futuro della Scandone.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui