Background ADV
  • Venerdì 22 Marzo 2019 - Aggiornato alle 07:33

Esplode deposito di fuochi di artificio a Gesualdo: morto il proprietario

Il titolare dell'azienda è la vittima identificata dai soccorritori

Esplode deposito di fuochi di artificio a Gesualdo: morto il proprietario

Un boato ha scosso la comunità di Gesualdo nel primo pomeriggio, la fabbrica di fuochi d'artificio è saltata in aria. Il titolare Michele D'Adamo ha perso la vita, è stato ritrovato a decine di metri di distanza dal luogo dell'esplosione. Vigili del Fuoco, Carabinieri, sanitari del 118 sono giunti subito sul posto transennando l'area. Le operazioni di spegnimento vanno avanti da diverse ore, si cercano eventuali altre persone coinvolte nell'incidente anche se nessuno denuncia persone scomparse.

Un disastro davanti agli occhi dei soccorritori. L'azienda deposito spazzata via, intorno cenere ed i resti di quello che c'era all'interno. Due automobili completamente distrutte dalle fiamme, una sarebbe anche saltata in aria. Lo scoppio ha provocato anche un piccolo cratere.

Lo scenario di questo triste pomeriggio gesualdino a via Prima Traversa 4 Novembre, ma il boato è stato avvertito anche nei comuni limitrofi. Numerosi i cittadini accorsi attirati dalla nube di fumo alzatasi. Nei pressi un casolare ad uso agricolo, al momento non si registrano danni ad altre cose. Le cause sono al vaglio dei Carabinieri giunti sul posto anche se è difficile verificare essendo rimasto quasi più niente del deposito.
La vittima Michele D'Adamo era una persona nota e ben voluta in paese. A Gesualdo viveva con la moglie e la figlia con la quale condivideva l'attivitĂ . 

Ultima modifica ilVenerdì, 15 Marzo 2019 14:27

Video

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.