Avellino – Non è un liberi tutti, ma il senso di sollievo della fase 2 lo ha provato anche la città di Avellino al suo risveglio. La strada verso la ripresa è stata inaugurata questa mattina in tutta Italia e l’Irpinia non è rimasta a guardare.

Dopo due mesi di clausura i cittadini si sono riversati in strada, ma in maniera ordinata. Molti per andare a salutare finalmente i propri familiari, altri per una semplice passeggiata. Hanno riaperto al pubblico anche le attività di ristorazione, i bar, le pizzerie, le pasticcerie. Consentito solo l’asporto, ma c’è chi non vuole rinunciare a una tazza di caffè da bar. Il bancone davanti all’ingresso, come impone l’ultima ordinanza di De Luca, divide cliente da esercente. E’ lì che viene servito il caffè, rigorosamente in monouso perché deve essere da asporto e non si può consumare davanti al locale né nelle sue immediate vicinanze. Non è certo la stessa cosa del consumarlo a bancone e nella sua tazzina classica, ma bisogna pur accontentarsi.

Il Corso principale della città aveva già fatto le sue prove nei giorni scorsi, quando le passeggiate erano consentite in una determinata fascia oraria. Oggi non è stato da meno, mascherine e distanze tra le persone, anche se c’è qualcuno che continua a girare senza dispositivo di protezione. Non tutte le attività commerciali hanno riaperto. C’è chi è ancora alle prese con la sanificazione e la predisposizione di quanto serve per poter rialzare la saracinesca. Altre attività, invece, si preparano in vista del 18 maggio.

Ritornano anche le auto lungo quelle strade per molto tempo rimaste quasi deserte. E ritorna anche la sosta in doppia fila, poco per la verità, ma dopo due mesi quasi non dà fastidio vedere un’auto parcheggiata in quel modo. Vigili e forze dell’ordine presidiano il territorio per controllare che tutto fili per il verso giusto.

Non sarà mai il ritorno alla normalità del pre-Covid, Avellino si dovrà abituare a convivere con le nuove disposizioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui