Antonella Coppola e Michele Bello di Vitignirpini

Sono 27 le cantine, suddivise tra i tre areali di produzione di Taurasi, Fiano di Avellino e Greco di Tufo, che partecipano al progetto “Adotta una vite”, fiore all’occhiello di “Vitigni irpini”.

Nato lo scorso 16 dicembre, www.vitignirpini.com, ha promosso questo singolare modo di legarsi al territorio e alla vinificazione adottando, per l’appunto, una vite, da seguire per tutto il suo percorso di vita fino all’agognata vinificazione. Oltre a ciò, sul sito si possono prenotare consulenze per professionisti del settore Ho.Re.Ca al fine di degustare insieme i vini in Irpinia o presso le loro sedi.

Il progetto di adozione, però, ha avuto anche una nuova e particolare destinazione, non sono stati pochi, infatti, i nonni che hanno voluto donare la vite adottata o un intero filare a nipoti, dipendenti e a chiunque fosse loro a cuore.

Uscita ormai dall’ambito esclusivo degli appassionati, infatti, la passione per il vino e per la cultura che lo circonda sta diventando ormai qualcosa di estremamente diffuso e intergenerazionale.

Vitigni Irpini nasce il 26 giugno 2018 dalla pagina social “Vitigni Irpini”, un modo innovativo per promuovere, attraverso interviste e degustazioni con le aziende vinicole, il nostro amato territorio irpino.

Per non interrompere il successo di questi due anni di lavoro intenso, Michele Bello e Antonella Coppola non si sono fatti fermare dalla pandemia e hanno lanciato la loro campagna di adozione a distanza delle pregiate piante.

Michele e Antonella tra viaggi, visite e degustazioni in cantina,  partecipazione ad eventi vitivinicoli e assaggiando molti piatti e ricette in ristoranti “ricercati” d’Italia non si distaccano mai dal loro cordone ombelicale: L’Irpinia.

«Siamo entusiasti, perchè abbiamo visto aumentare di giorno in giorno le richieste per “Adotta una vite” – ha dichiarato Antonella Coppola -. Sono in tanti a voler regalare e intitolare a nipoti o figli appena nati un filare di vino pregiato che i nostri produttori vinificano in Irpinia. Diverse anche le richieste ricevute da parte di imprenditori – continua Antonella – che stanno programmando di donare come premio produzione ai propri dipendenti una vite di vino Irpino. Altre richieste sono arrivate per regali di compleanno, per san valentino, la festa della donna e la festa del papà. Adottare una vite è un trend in crescita per ogni occasione.

Vitigni Irpini è un progetto di promozione turistica del territorio ma anche un Wine Shop, con spedizione in tutta Italia, e un portale dove poter degustare online i vini con i produttori. Ad oggi le cantine che hanno abbracciato il progetto sono 27 e tante altre hanno fatto richiesta per entrare a far parte della famiglia Vitigni Irpini. – Michele e Antonella – ci tengono a ringraziare tutti i produttori per la fiducia e per la collaborazione nata dalla professionalità, dal rispetto, dal modo di fare unione per amore dell’Irpinia. Siamo felici di contribuire alla scoperta, per chi non lo conoscesse, di un territorio affascinante dalle mille risorse culturali, gastronomiche ed enologiche.

Crediamo fortemente nel progetto – ha dichiarato Michele – perché l’Irpinia è una terra che merita l’enoturismo, infatti con i clienti fidelizziamo il più possibile perché sono il cuore di Vitigni Irpini. Crediamo che il cliente non solo deve essere soddisfatto ma anche entusiasta dell’acquisto sulla nostra piattaforma. Ad oggi, visto la situazione Covid-19, sul nostro sito non sono presenti i “Wine Tour”; pensiamo di renderli disponibili subito dopo Pasqua con la speranza che da Maggio si ritorni a viaggiare. Con l’occasione vi preannunciamo che, insieme ai produttori, siamo pronti ad accogliere il turista in Irpinia per divertirci insieme con passeggiate tra vigneti, visite in cantina, degustazioni ed escursioni con guide esperte. Ci teniamo ai dettagli perché sono quelli a fare la differenza per offrire servizi di qualità. Infine, Vitigni Irpini è anche consulenza per i professionisti HoReCa, per degustare insieme in Irpinia o presso la loro location, in modo che nella carta dei vini possa essere inserita la “Selezione Vitigni Irpini”. Degustare insieme ai professionisti HoReCa ci permette di conoscerci, raccontare il territorio e la storia del produttore. Seguiteci sulle nostre pagine social e sul nostro sito web, perché Vitigni Irpini è sempre un vulcano pieno di idee. Grazie e Viva l’Irpinia».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui