Riapre in sicurezza il Santuario di Montevergine. La meta di migliaia di fedeli si adegua alle nuove disposizioni anti covid, ingressi contati, distanza sulle panche.  “Riapriamo il Santuario ai nostri amati pellegrini che sicuramente verranno a ringraziare la Madonna dopo il lungo periodo difficile attraversato”. E’ l’abate di Montevergine Padre Riccardo Guariglia ad aprire le porte con le dovute accortezze “non tutti gli ambienti sono aperti. Ci auguriamo questo periodo passi al più presto per poterci riabbracciare”. Misurazione della temperatura, mascherina obbligatoria, tornello conta persone per accedere al Santuario “I posti seduti sono 180 per ogni celebrazione”. Un ringraziamento a quanti hanno lavorato per consentire la riapertura del luogo di culto “Prefetto, VVf, comune di Mercogliano per sanificazione e preparazione”.

La riapertura cade in un mese importante “Il Santuario è stato punto di riferimento anche da lontano con le preghiere dei nostri pellegrini. Questo in passato era il periodo in cui c’era molta affluenza dal picentino, napoletano e da Ariano Irpino”. Alla popolazione del tricolle un pensiero “siamo stati molto vicini alla popolazione  ed al più presto li vorremo nuovamente tra di noi”. La fase 2 dopo la quarantena ed un messaggio di speranza “come cristiani dobbiamo pensare di aver vissuto una Pasqua diversa delle solite. Morte e resurrezione, dobbiamo assicurarci che il Signore risorto farà risorgere anche Noi. La pandemia ha cambiato tutto, dobbiamo anche noi approcciarci in un altro modo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui