Solofra. Il rione di S. Lucia, che storicamente vanta in negativo molte alluvioni, non è sfuggito neanche stavolta alla furia del vento e della pioggia. Infatti le sue strade si sono trasformate in fiumi di melma proveniente dalla montagna. Il primo settembre 2014 il rione S. Lucia fu vittima di un’alluvione anche perché una volta v’era il letto di un vallone che venne trasformato in strada facendo si che l’acqua scivolasse con facilità.

Sono trascorsi gli anni ma per il rione non s’è fatto nulla. Nel Consiglio Comunale di ieri, lunedi 28, il consigliere dell’opposizione, Antonello D’Urso, ha ricordato la vicenda ed ha chiesto “”Rispetto e dignità dal punto di vista urbanistico per questi cittadini, questa è l’ennesima prova che i lavori pubblici non si terminano, non per colpa di qualcuno ma per l’inefficienza di questa amministrazione.

Non è immaginabile che nelle prossime piogge, autunnali – invernali, questi cittadini di questo rione, dovranno attendersi ordinanze di sgombero per i reparti interrati e per i piani rialzati”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui