Background ADV
  • Martedì 16 Gennaio 2018 - Aggiornato alle 16:21

“A morte negri bastardi”: ancora scritte neo fasciste in città. Sotto tiro la sede di Tam Tam

A Piazza XXIII Novembre nuovo raid contro i giovani extracomunitari che partecipano ai corsi di apprendimento organizzati dal mondo del volontariato. Ferma condanna di Arci e Libera

“A morte negri bastardi”: ancora scritte neo fasciste in città. Sotto tiro la sede di Tam Tam

"A morte negri bastardi". E' solo una delle scritte neofasciste e di stampo xenofobo ritrovate questa mattina a Piazza XXIII Novembre. Altre inneggianti a Benito Mussolini e a roghi in cui bruciare chi ha la pelle scura, tutte nei dintorni della sede dell'associazione di volontariato "Don Tonino Bello", con cui collaborano Arci e Libera. E' l'ennesimo atto del genere: solo poche settimane fa infatti la sede fu circondata da adesivi con scritto "Negri ebrei". Sul caso indaga la Digos a cui è stata sporta denuncia. Resta la ferma condanna delle associazioni: "parole becere che non riusciranno a segnare questo percorso di integrazione e partecipazione" si legge sulle pagine social di Arci Avellino.

"É inaccettabile quello che sta succedendo. Questa mattina, presso la sede di Tam Tam, sono comparse queste scritte. Le abbiamo denunciate perchĂ© atteggiamenti simili non possono restare impuniti. Non si tratta di un episodio isolato, ma Ă© solo uno dei tanti a cui abbiamo assistito nella nostra cittá" scrive Libera.

Se si tratti dell'azione di un singolo o di gruppi politicamente organizzati, lo stabiliranno le indagini. Quel che è certo è che è ormai visibile a chiunque l'aumento su tutto il territorio comunale, di scritte, simboli e manifesti che inneggiano all'odio razziale e al fascismo. Fatti, rispetto ai quali, le istituzioni dovrebbero evidentemente reagire con più fermezza, iniziando ad esempio, è il caso del Comune, a rendere operativa in modo concreto la mozione votata all'unanimità dal consiglio comunale per le misure di contrasto contro l'espandersi indiscriminato di azioni e comportamenti xenofobi.

Ultima modifica ilMartedì, 28 Novembre 2017 14:05

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.