Medico di base 2024, ecco i nuovi doveri che ha verso di te e come cambiarlo

A partire dal 2024, il medico di base ha nuovi doveri verso i pazienti. Vediamo insieme quali sono e come richiederli.

Quando parliamo di medico di base si fa riferimento ad una figura il cui compito è quello di collegare il cittadino con il servizio sanitario. Ma quale sono i suoi doveri nel dettaglio? Quali tipi di prestazioni gratuite può fornire?

Le regole del medico di base 2024
Cambiare medico ilciriaco.it

Sappiamo bene che in Italia l’esistenza sanitaria si basa su due figure molto importanti il pediatra e il medico di base. Si tratta di medici che lavorano come liberi professionisti andando a prestare il proprio servizio dietro un accordo specifico, operando quindi in convenzione con il servizio sanitario.

I medici di base valutano tutte le cure e gli approfondimenti necessari per i vari pazienti andando a regolare l’accesso agli esami, ai ricoveri e alle visite specialistiche. In particolar modo, il medico di base risulta essere una figura molto importante per indirizzare il cittadino verso il servizio sanitario nazionale.

Tutti i doveri del medico di base nel 2024

Con l’arrivo del nuovo anno, vi saranno delle modifiche anche per quanto riguarda il lavoro del medico di base.

Le regole del medico di base 2024
Medico che prescrive una ricetta- ilciriaco.it

Sappiamo infatti che questo tipo di professionista ha questi compiti:

  • proteggere la salute dei propri pazienti attraverso attività di prevenzione, riabilitazione, terapia e diagnosi;
  • garantire i livelli essenziali di assistenza;
  • fare in modo che si diffonda la cultura sanitaria;
  • aderire ad alcune campagne organizzate dalla regione;
  • gestire patologie croniche o acute dei suoi pazienti;
  • occuparsi dei pazienti in diversi ambiti;
  • fare visite ambulatoriali e domiciliari;
  • chiedere la consulenza verso medici specialisti;
  • aggiornare la scheda sanitaria dei pazienti;
  • compilare certificati obbligatori per riammettere i bambini a scuola;
  • rilasciare certificazioni di idoneità per svolgere attività sportive non agonistiche;
  • rilasciare certificati per incapacità temporanea nel lavoro.

Un medico di base ha la possibilità di assistere non più di 1.500 pazienti e deve fare in modo che il suo studio sia aperto per almeno 5 giorni a settimana. Altra cosa molto importante è che l’orario con il nominativo del medico deve essere affisso chiaramente all’ingresso dello studio medico. Tutti gli appuntamenti si possono fissare tramite prenotazione telefonica o tramite altri mezzi.

Al compimento del quattordicesimo anno di vita, tutti i cittadini possono scegliere il proprio medico di famiglia anche se si tratta di una scelta che si può fare anche dal sesto anno di età. Per procedere alla modifica bisogna recarsi nel distretto sanitario di residenza e portare con sé una tessera sanitaria o un documento di riconoscimento.

Qualunque cittadino ha la possibilità di cambiare medico in ogni momento senza essere costretto a dare una motivazione della revoca.

Impostazioni privacy