Background ADV
  • Lunedì 19 Febbraio 2018 - Aggiornato alle 14:53

Testa di serie numero uno e rinnovate ambizioni, a Firenze per vincere!!!

La Scandone ed il suo popolo salgono al Mandela Forum per arrivare sino in fondo e conquistare la seconda Coppa Italia. Percorso breve, ma tortuoso. Incognita biglietti e pessima organizzazione, anche se la tifoseria biancoverde sarà (come sempre) la più numerosa e calorosa del lotto

  • di Raffaello Califano
  • 0 commenti
Testa di serie numero uno e rinnovate ambizioni, a Firenze per vincere!!!

Davanti a tutte come un mese fa quando – dopo il blitz di Trento – la Scandone aveva conquistato il meritato e storico titolo (platonico) di campione d'inverno. Ed ora – dopo il crollo di Brescia nel derby di Varese – la bellissima classifica in campionato rimane pressoché la stessa. Avellino in vetta, a braccetto con le sue 'vere' rivali: Milano e Venezia. Eppure - sarà per le recenti sconfitte o la consueta scaramanzia – le sensazioni della vigilia ci fanno essere 'sì' molto fiduciosi, ma estremamente cauti. La formazione biancoverde ed il suo popolo salgono a Firenze per vincere!!! Cosa che dipenderà da svariati fattori: la condizione fisica, la dea bendata e – soprattutto – i propri meriti / demeriti... perché ognuno è artefice del suo destino e la Sidigas ha tutte le carte in regola per arrivare sino in fondo: nella piena consapevolezza dei protagonisti e secondo i giudizi degli addetti ai lavori.

Nella eventuale ed auspicata semifinale di sabato – ma bisognerà prima battere Cremona giovedì – la compagine irpina affronterà la vincente del pericoloso incrocio fra la solidissima Umana e l'enigmatica Fiat. Arrivare a domenica – insomma – non sarà facile. E dall'altra parte del tabellone – quella paradossalmente più agevole – c'è un attimino la corazzata Armani... Staremo a vedere, dunque. 'Una partita alla volta', questo il mantra dei lupi.

Dieci anni fa, pronti via, Roma e Siena furono clamorosamente eliminate. Senza ancora giocare insomma 'i nostri' erano già favoriti, per distacco. Con tutto il rispetto peraltro, Montegranaro, Biella e la Bologna dell'epoca potevano fare a malapena il solletico a quella Air... Ecco perché i treni vanno presi al volo ed occorre essere sempre pronti. Oggi la rifinitura, domani la partenza per il Mandela Forum: con l'incognita biglietti e un'organizzazione pessima da parte della Lega. Non una novità, purtroppo. Massiccia e puntuale, almeno quella, per fortuna, la copertura mediatica. Per il resto, che dire... incrociamo le dita.

Ultima modifica ilMartedì, 13 Febbraio 2018 14:19

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.