Background ADV
  • Martedì 21 Agosto 2018 - Aggiornato alle 06:53

Sidigas, manca solo la combo guard titolare

A meno di ulteriori colpi di scena per completare il roster della Scandone 4.0 si cerca con insistenza un esterno importante. Affollamento nel settore lunghi, in lista di sbarco l’ingrato Lawal (infortunato)

  • di Raffaello Califano
  • 0 commenti
Sidigas, manca solo la combo guard titolare

Ribadendo che nel recente passato la Sidigas del triennio Sacripanti ha sprecato delle occasioni (probabilmente) uniche, attendiamo con fiducia ed ottimismo di vedere all'opera i protagonisti del nuovo corso: quello targato Vucinic. Una scelta, quella ricaduta sull'allenatore serbo, sorprendente ed 'intestata' (in toto) al diesse Alberani. I due, legatissimi dal punto di vista personale e tecnico, hanno condotto un mercato complicato e diverso. Sorvolando sulle dinamiche dell'estate biancoverde, il roster appare pressoché al completo anzi... addirittura da ripensare o sfoltire, come nel caso dell'ingrato Lawal (il cui martoriato ginocchio potrebbe finire ancora una volta sotto i ferri).

Difatti, il centro nigeriano (per il quale la società non ha esercitato la clausola di uscita) sarebbe ancora controllato dai lupi). Al netto di mere sensazioni, solo il campo stabilirà il reale valore della Scandone 4.0 (il 20 agosto la data 'ufficiosa' del raduno in sede). Fondamentalmente, all'appello mancherebbe solo la combo guard titolare. Un ruolo chiave attorno al quale, fra smentite e suggestioni, non si escludono ulteriori colpi di scena (Cole o chi per lui?). Si è puntato su elementi dotati di atletismo, fantasia e versatilità. Un bel mix di esperienza e gioventù che, ovviamente, andrà assemblato nel miglior modo. L'educazione tattica e la durezza mentale di alcuni giocatori in particolare aiuteranno sicuramente il condottiero balcanico ed il suo staff. Abbiamo il dubbio che in ala piccola il fuoriclasse Nichols (la promessa Campogrande il suo back up naturale) possa avere qualche difficoltà contro omologhi più piccoli e rapidi, ma la sua multidimensionalità (possibile il suo utilizzo da numero '4') lo aiuterà parecchio. D'altronde, dopo anni di Leunen ('retrocesso' in Legadue, alla Fortitudo Bologna) e Zerini (panchinaro 'miracolato' in quel di Brescia)... chiunque sembrerebbe una scheggia.

Ultima modifica ilSabato, 11 Agosto 2018 10:22

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.