Manca il crisma dell’ufficialità, ma ormai la decisione è stata presa: l‘Us Avellino ripartirà ancora da Piero Braglia e Salvatore Di Somma.

L’incontro avvenuto nella capitale ha dato i suoi frutti. Il tecnico di Grosseto, prima di proseguire la sua avventura in biancoverde, voleva delle garanzie sul nuovo progetto e sulle volontà di investire da parte della proprietà. Ma la famiglia D’Agostino ha tutta l’intenzione di modellare la squadra nei ruoli più carenti, con la volontà di ottenere la promozione in Serie B già l’anno prossimo.

Obiettivo vittoria, comune quindi sia a Braglia che al patron D’Agostino. Ed è per questo che l’accordo tra le parti è stato trovato facilmente. Una volta stanziato il budget per il mercato, toccherà al d.s. Di Somma puntellare la squadra con gli innesti giusti (soprattutto in attacco, settore della rosa che verrà probabilmente rivoluzionato).

Si ripartirà da dove si era fermati, da Di Somma e Braglia, con la volontà di non fermarsi più e di arrivare fino in Serie B.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui